È possibile tingere i capelli dopo l'henné?


Tra l'ampia gamma di prodotti utilizzati per la colorazione dei capelli, l'henné è molto richiesto. Questo colorante naturale ti consente di cambiare il colore dei capelli e allo stesso tempo non li danneggia. Ma molto spesso ci sono situazioni in cui una donna ha deciso di usare la vernice immediatamente dopo la colorazione con l'henné. Come essere in questa situazione? Sarà possibile ottenere il risultato desiderato e non danneggerà i capelli? Perché il risultato non è sempre felice?

Ne vale la pena o no

Per rispondere a questa domanda, è necessario capire che cos'è questo prodotto e in che modo influisce sui capelli. L'henné è una polvere con un colore paludoso. È ottenuto dalle foglie di Lawson. Contiene coloranti arancioni, ma è impossibile notarli nella polvere stessa. Dopo la diluizione con acqua, specialmente un po 'acidificata, il colorante verrà rilasciato.

Le caratteristiche positive dell'hennè includono il basso costo, la possibilità di auto-colorazione e sicurezza. Dopo che l'henné è stato applicato ai fili, i componenti coloranti penetrano in profondità nei capelli. Lì si sono riuniti con la cheratina. A causa di ciò, viene raggiunta la loro forte ritenzione sui fili.

Ora, avvicinandoti alla domanda se puoi tingere i capelli subito dopo l'henné, puoi rispondere che non ci sono restrizioni speciali. Allo stesso tempo, ogni donna dovrebbe capire che l'henné non sarà completamente lavato via. Solo con il passare del tempo si oscurerà.

Nessuno proibisce di tingere i capelli con la vernice, ma solo se riesci a ottenere il risultato che sogni?

Bisogna rispondere immediatamente che è improbabile. La vernice penetra male nella struttura del capello, per cui il colore sarà irregolare e non saturo. In questo caso, spendi i soldi per la vernice e non hai l'effetto desiderato. Se parliamo del danno ai capelli, non avvertiranno alcuno stress. Il motivo è che l'henné è un prodotto naturale che non influisce sulla condizione. Un'altra cosa è quando, subito dopo aver tinto i capelli con una tinta, decidi di usarne un'altra. Quindi la struttura dei capelli sarebbe molto danneggiata, e sembrerebbe un guanciale.

Nel video, puoi tingere i capelli dopo l'henné:

processo

Rimane una domanda molto pertinente su quanto tempo puoi dipingere dopo l'henné. Come notato sopra, questo può essere fatto quasi immediatamente. Ma, come dimostra la pratica, difficilmente riuscirai a vederlo nei tuoi capelli. Per dipingere con la vernice dopo l'henné, è necessario schiarirli prima. Qui puoi usare 2 opzioni: attendi che i capelli ricrescano o usi semplici metodi di alleggerimento, che possono essere applicati a casa.

Lievito e pasta acida

Prendi 200 ml di kefir caldo e aggiungi 40 g di lievito. Per questo è meglio usare non una polvere, ma un lievito naturale. Tutti mescolano bene e distribuiscono i fili. La durata della procedura sarà di 2 ore. Rimuovere la miscela con acqua semplice. Puoi eseguire questa procedura almeno ogni giorno, quindi i tuoi capelli si schiariscono visibilmente e puoi applicare la successiva composizione colorante.

Sapone da bucato

Di cosa tratta questo prodotto? È un alcale che aiuta a scoprire le scale. Quindi, sarà possibile sbarazzarsi dell'ombra di henné se si utilizza il sapone da bucato al posto dello shampoo. Certo, dopo di che hai sicuramente bisogno di accontentare i tuoi capelli applicandoti una maschera nutriente. Sarà possibile dipingere i capelli in un mese dopo l'uso attivo e regolare del sapone.

Composizione di olio

Per ottenere questa maschera, è necessario utilizzare olio di girasole. Si scalda leggermente e si sviluppa sui capelli. Assicurati di creare un effetto termico sulla testa, avvolto in un sacchetto di plastica. La durata della procedura è di 1 ora, mentre la maschera viene riscaldata di volta in volta con un asciugacapelli. Rimuovere la maschera con acqua semplice. Questo metodo non permetterà la prima volta di rimuovere l'henné dai capelli, ma con un uso regolare (2-3 volte a settimana), i tuoi capelli diventeranno gradualmente di colore naturale.

Un modo rapido per sbarazzarsi di henné

Se non hai il tempo di aspettare che il mese passi e puoi andare al salone per dipingere, allora puoi usare un metodo di chiarimento molto efficace. Per fare questo, hai bisogno del 70% di alcol medicale. Applicalo su una spugna e massaggia i capelli. Quindi lasciare l'alcool per altri 5 minuti. Dopo aver rimosso il prodotto, applicare olio vegetale sui fili.

Top capelli avvolti con un asciugamano. Attendere 40 minuti e rimuovere la maschera con lo shampoo. Le azioni presentate possono essere eseguite più volte e in 2-3 giorni i ricci elimineranno completamente l'henné. L'unico svantaggio di questa procedura è che l'alcol secca i capelli male, ma qui devi scegliere quale è più importante per te: sbarazzarsi di henné o non danneggiare i capelli.

Come appare e quanto dipinge i costi professionali selettivi, puoi capire se leggi il contenuto di questo articolo.

Che cosa è un colorante per capelli non ammoniaca professionale, descritto in dettaglio in questo articolo.

Come usare la tinta maschile per capelli Schwarzkopf, dettagliata qui: http://soinpeau.ru/volosy/kraski/muzhskaya-kraska-dlya-volos.html

Forse ti interesserà anche una tavolozza professionale di tinture per capelli italiane, così come il modo in cui viene utilizzato e quanto può sopportare, tutto è descritto in dettaglio in questo articolo.

Cosa può essere usato

La composizione colorante non può trovarsi sui fili, che sono stati dipinti con una tintura naturale. Pertanto, tutte le procedure dovrebbero essere eseguite dopo che è stato possibile alleggerire i trefoli nei modi sopra indicati.

Coloranti senza ammoniaca

Tali colori dipingono perfettamente sui capelli dopo l'henné, ma a condizione che sia stato effettuato un lavaggio preliminare. È meglio coprire il colore con toni scuri. Se si esegue la procedura di colorazione in cabina, il risultato sarà persistente, anche se lavato via senza vernice all'ammoniaca molto rapidamente.

Coloranti permanenti

Quando si utilizza questo prodotto, i componenti coloranti penetrano in profondità nei capelli, in modo che il colore rimanga luminoso e saturo a lungo.

Per colorare, puoi usare assolutamente l'intera gamma di colori.

Potresti anche essere interessato a saperne di più sulla tintura per capelli, ovvero su come viene utilizzata e su come ottenere il massimo effetto.

Ma quanto è necessario applicare la tintura per capelli Koleston, dettagliata qui nell'articolo.

Scopri di più su ciò che è così popolare tinture per capelli al cioccolato al latte, è possibile in questo articolo facendo clic sul link.

Per coloro che vogliono saperne di più sulla tintura per capelli Wellaton, è necessario seguire il link alla descrizione di questo articolo.

Tutto quello che vorresti sapere sulla tintura per capelli Rowan mandorle è contenuto nella descrizione in questo articolo.

Un'ottima opzione per colorare l'henné sarà l'uso di tonalità platino di biondo. Se usi un biondo semplice, ottieni uno schema di colori verde. Per la corretta selezione della proporzione del colorante, è necessario cercare l'aiuto di un professionista.

Si scopre che è possibile tingere i capelli dopo l'henné, ma per questo è necessario attendere almeno un mese. Inoltre, durante tutto il tempo è necessario lavare la tintura naturale con semplici manipolazioni. Ricorda che tutte le tue azioni per ripristinare la bellezza non dovrebbero essere negative in relazione ai capelli.

Tinture per capelli dopo l'henné: regole e caratteristiche

L'henné è stato a lungo utilizzato dalle donne perché ha molto valore. È una pittura naturale che non solo conferisce ai fili una bella tonalità di rame, ma li rafforza. Tuttavia, i gusti e le preferenze di una donna possono cambiare e lei potrebbe voler cambiare il colore dei suoi riccioli.

In questo caso, sorge la domanda se sia possibile tingere i capelli con una normale pittura dopo aver usato l'henné.

Questa domanda non si presenta invano, perché ogni maestro può confermare che, molto spesso, dopo aver usato questo strumento, l'uso di una vernice ordinaria può risultare che i fili non riceveranno il tono che ci si aspettava. Perché sta succedendo questo e cosa fare per evitarlo?

Tipi di hennè

Questo strumento è noto alle donne dell'era sovietica. Allo stesso tempo, sia in quei tempi che oggi molte donne che vivono alle nostre latitudini non conoscono tutte le varietà di henné.

Si differenzia principalmente nel luogo di produzione:

  • Iraniano. Questo strumento è stato utilizzato dai proprietari di serrature di rame in epoca sovietica, e molti lo usano ancora oggi. Si ritiene che abbia la qualità più bassa, non viene lavato per un tempo molto lungo, quindi, dopo averlo a lungo non ridisegna i riccioli e neppure perm e molte altre manipolazioni con i fili;
  • Indiano. Questo colorante ha una qualità superiore a quella iraniana, tuttavia è più spesso utilizzato solo per la colorazione parziale dei ricci (in particolare per l'evidenziazione), ma viene lavato via più rapidamente.

Se parliamo di quanto tempo puoi tingere i capelli dopo aver applicato l'henné, vale la pena dire che gli esperti raccomandano di farlo non prima di un mese dopo, indipendentemente dal colore che hai usato.

Per molti, questa vernice naturale è associata a una tinta rossastra, di rame, ma c'è anche uno strumento incolore che può dare una tonalità massima ai riccioli o migliorare il loro tono naturale. Le funzioni dell'henné incolore hanno lo stesso effetto del normale. Contribuisce al ripristino dei fili, alla loro protezione da vari fattori negativi, aggiungendo lucentezza e volume.

Inoltre, un agente incolore crea una sorta di guaina sui capelli, che li protegge. A questo proposito, puoi tingere i capelli dopo aver usato l'henné incolore, indipendentemente dal fatto che tu voglia tingere i capelli in un tono leggero o se vuoi diventare una bruna. Ma si consiglia di farlo solo un mese dopo l'applicazione, perché è esattamente quanto tempo è necessario per il lavaggio della shell. In caso contrario, il nuovo colore risulterà distorto, sfocato, distribuito in modo non uniforme sui riccioli.

Perché è impossibile dipingere serrature dopo l'henné?

I maestri spiegano questo dal fatto che tali manipolazioni o non danno alcun risultato, o la colorazione porterà all'apparizione di una sfumatura paludosa, viola o altra nei fili, il che è improbabile che piaccia al suo proprietario.

Perché sta succedendo questo?

La vernice naturale è una polvere con un odore specifico e un colore paludoso. Le foglie di Lawson, da cui viene prodotta la polvere, contengono tannino, una tintura naturale che ha un colore arancione. È quasi impossibile vedere questo pigmento in una polvere di tintura per capelli dovuta alla clorofilla.

Quando le foglie vengono schiacciate e diluite in acido (ad esempio nel succo di limone) o in acqua naturale, la materia colorante viene rilasciata a causa della dissoluzione delle membrane.

A questo proposito, quando si applicano i fondi alle ciocche, gli elementi coloranti vengono rilasciati, per cui l'intera struttura dei capelli viene colorata con l'henné. Questo spiega che è così difficile lavarlo via per molto tempo.

I coloranti di origine chimica, che non contengono perossido di idrogeno, avvolgono semplicemente i capelli.

Se contengono perossido di idrogeno, l'ossigeno viene rilasciato, mentre i capelli sono anche completamente dipinti e non solo avvolti.

In combinazione con i coloranti naturali, la vernice chimica non si adatta bene.

A questo proposito, ci sono due possibili risultati della colorazione:

  • Quando si usa vernice chimica il suo colore non appare affatto. Ciò è dovuto al fatto che in alcuni casi il pigmento artificiale non è in grado di "silenziare" la tintura naturale;
  • Il colore potrebbe non risultare come previsto, perché sotto l'influenza del tannino il pigmento del pigmento artificiale dà una reazione imprevedibile.

Alcune donne si tingono i capelli dopo aver applicato prodotti naturali usando la tintura chimica con basma. Persino lei non è in grado di sbarazzarsi dell'aspetto di un tono imprevedibile: arancione brillante, palude, verde. Anche se a prima vista sarà impercettibile, alla luce del giorno i fili colorati avranno un'ombra insolita.

Cosa fare

Viste le opinioni degli esperti su quali effetti possono essere raggiunti, alcune donne rifiutano completamente di ridipingere i riccioli. Inoltre, i maestri nel salone di solito rifiutano di effettuare la tintura dei capelli dopo aver usato l'henné, se non è ancora passato almeno un mese dopo questo evento.

Quali opzioni hai per coloro che vogliono tingere i capelli dopo aver usato questa tintura?

  • Aspetta finché i riccioli non ricrescono e poi taglia i capelli. Considerando quanto tempo ci vuole e quanto
    scusa dirò addio ai loro riccioli, questa opzione non è quasi mai usata;
  • Attendere che il colore si lavi o scuri. Ci vorrà almeno un mese, e il colore non scomparirà tutti allo stesso modo, quindi coloro che vogliono tingere con urgenza i loro fili di un colore diverso non saranno in grado di usare questa opzione;
  • Lavare l'henné. Nonostante dipinga i capelli interi, può essere fatto usando determinati mezzi. Quando riesci a farlo, puoi selezionare in modo sicuro il tono che preferisci e dipingere i riccioli.

Cosa lavare?

Ci sono molti strumenti che possono essere utilizzati per questo.

Uno di questi è l'olio vegetale.

Ecco come usarlo:

  1. Riscaldare l'olio vegetale con un bagnomaria fino a raggiungere la temperatura ambiente;
  2. Applicare l'olio sulle radici e riccioli stessi, in cima mettiamo la solita cuffia da doccia, avvolgere la testa con un asciugamano;
  3. Lavare l'olio in un'ora (non prima). Mentre è ancora sulla testa, periodicamente è necessario riscaldare la maschera con un asciugacapelli.

Una tale procedura non è sufficiente per eliminare il colore, quindi è necessario ripeterlo più volte alla settimana.

Viene utilizzato per il risciacquo e l'aceto (9%). Ecco come preparare uno strumento che ti permetta di lavare l'henné, per poi colorare successivamente i capelli con un colore diverso:

  1. In 1 litro d'acqua diluito 1 cucchiaio. l. aceto, mescolare;
  2. Versare la soluzione risultante in qualsiasi contenitore in cui è possibile abbassare i fili;
  3. Conservare i riccioli in soluzione acetica per circa 10 minuti;
  4. Lavati i capelli con lo shampoo.

Se usi questa miscela tre volte alla settimana, puoi vedere dei buoni risultati quando finisce.

Kefir e il lievito aiutano anche a lavare via il colore:

  1. In un bicchiere di kefir preriscaldato diluiamo 40 g di lievito vivo, mescolalo;
  2. Applicare la miscela sui fili, attendere 2 ore;
  3. Ora lavati i capelli con acqua corrente e shampoo.

Per accelerare i risultati, puoi ripetere la procedura anche giornalmente. Oltre al fatto che ha l'effetto di lavare via l'henné, questa composizione è anche una buona maschera per i riccioli, che ti permette di rafforzarli, per migliorare la crescita.

Uno dei mezzi più efficaci: il sapone, che è alcalino. Ha la proprietà di aprire le squame dei capelli, il che significa che la vernice si asciugherà rapidamente i capelli con essa. Per lavare il colore, è necessario sostituire completamente lo shampoo per un po 'con il sapone domestico, ma in questo caso non dimenticare che i capelli possono seccarsi. Per evitare questo, saranno d'aiuto maschere nutrienti, lozioni, balsami, ecc.

Alcune donne sono interessate alla domanda se sia possibile tingere i capelli già colorati con altri mezzi con l'henné. La reazione tra i pigmenti sarà simile - la vernice non verrà presa o il tono risulterà distorto, avrà un'ombra inaspettata. A questo proposito, è necessario attendere fino a quando il prodotto viene lavato via o utilizzare i metodi di lavaggio del colore.

In alcuni casi, è possibile ottenere il tono desiderato, nonostante l'henné sia ​​stato recentemente utilizzato, ma se non si è inclini a sperimentare, eliminare il colore che ha dato ai ricci.

Posso tingere i capelli dopo l'henné e come farlo correttamente?

Hai deciso di cambiare l'immagine con l'aiuto dell'henne iraniano, ma eri infelice? O sei stanco di questo tono rosso acceso? Non correre a comprare la vernice di un altro colore! In primo luogo, capire se puoi tingere i capelli dopo l'henné?

È possibile utilizzare la pittura su fili colorati all'hennè?

La maggior parte degli esperti darà una risposta definitiva - questo non può essere fatto!

Il fatto è che nell'azione dei coloranti chimici e naturali c'è una differenza significativa. Se il primo avvolge semplicemente i capelli, questi ultimi riempiono l'intera struttura dei fili. Inoltre, l'henné ha un pigmento più forte di un colorante artificiale. È per questo motivo che la combinazione di henné con vernice chimica può dare risultati inaspettati. Quali problemi puoi incontrare?

  • La vernice non verrà presa o cadrà a pezzi, penetrando in quelle aree da cui l'henné si è lavato via;
  • Il colore sarà verde, blu o blu: questo accade spesso quando si applica una vernice di colore marrone chiaro e sfumature chiare;
  • Il tono sarà arrugginito-palude - questo può accadere quando si dipinge in un colore scuro;
  • L'henné migliorerà la sua ombra e diventerà molto più luminoso. In questo caso, le note di rame saranno visibili anche dopo aver applicato nuovamente la vernice.

È importante! Alcuni credono che l'uso simultaneo di pittura e di base sarà in grado di soffocare l'henné. In realtà, questo non è completamente vero. Anche se a prima vista la tonalità rossa è invisibile, quindi con una buona illuminazione, i capelli brilleranno con tutti i colori dell'arcobaleno.

Quanto puoi dipingere?

Quanto tempo dopo aver usato l'henné può dipingere essere tinto? Gli esperti dicono che tra queste procedure dovrebbe prendere almeno un mese. A proposito, riguarda non solo l'henné rosso, ma anche quello incolore. Quest'ultimo, sebbene non dia ai riccioli una sfumatura di rame, ma forma uno strato sottile speciale su di essi, proteggendo i capelli da fattori ambientali negativi. Lo stesso strato non permetterà al pigmento di penetrare all'interno, quindi la procedura sarà inutile. La qualità, il produttore o il costo della vernice non giocano alcun ruolo. Né un marchio di moda costoso, né una tinta di bilancio da un supermercato possono far fronte con l'henné.

Suggerimento: La reazione dei fili di henné dipende dalla loro struttura. Quindi, il modo migliore per mantenere il pigmento è capelli sottili, lisci e biondi - è il più difficile da lavare via l'henné da loro. Capelli rossi o castani a questo riguardo saranno più facili. Ma la cosa peggiore di tutto, l'henné si basa su fili scuri e ricci.

Quali sono le opzioni?

Per coloro che desiderano tingere i capelli dopo la verniciatura del negozio di hennè, ci sono diversi scenari.

Opzione 1. Attendere fino a quando i capelli crescono completamente, quindi tagliare. Ma, naturalmente, pochissime persone usano questa opzione, perché ci vuole un sacco di tempo.

Opzione 2. Attendi che l'henné si lavi o scuri da solo. È vero, questo processo richiede più di un mese, quindi questa opzione è anche inefficace.

Opzione 3. Lavare l'henné con mezzi speciali. Tali procedure richiedono fino a una settimana o poco più: tutto dipende dalla regolarità della loro implementazione e dall'efficacia del farmaco selezionato. Se ci riesci, puoi tranquillamente dipingere la solita vernice - non ci saranno problemi.

Come e cosa lavare l'henné?

Non vuoi aspettare un mese, guardando tutti i giorni i capelli infuocati? Questo periodo può essere ridotto. È solo necessario provare a lavare accuratamente l'henné. Questo è molto facile da fare con l'aiuto degli strumenti disponibili.

Numero di ricetta 1. Con olio vegetale

  1. Scaldare il girasole o qualsiasi altro olio vegetale (mandorla, ricino, oliva, bardana) sul vapore acqueo. Dovrebbe essere a temperatura ambiente.
  2. Applicare la miscela sui trefoli, distribuendola uniformemente su tutta la lunghezza.
  3. Avvolgi la testa con un cappuccio riscaldante (cuffia per la doccia o busta di plastica + asciugamano).
  4. Attendere almeno un'ora, riscaldando periodicamente i capelli con un asciugacapelli.
  5. Lavare i capelli con lo shampoo. Per lavare completamente l'olio, ripetere un paio di volte.
  6. Fallo ogni altro giorno.

Numero della ricetta 2. Con aceto

  1. Diluire 1 cucchiaio. l. aceto in 1 litro di acqua.
  2. Mescola bene.
  3. Versare il liquido in un contenitore alto e non troppo largo.
  4. Immergere i fili in esso e tenere premuto per 10 minuti.
  5. Risciacquali bene con acqua corrente tiepida - non è necessario lavare i capelli con lo shampoo.
  6. Ripeti la procedura 4 volte a settimana.

Numero di ricetta 3. Con kefir e lievito

  1. Scaldare a fuoco basso con 200 ml di kefir.
  2. Aggiungere 40 g di lievito secco e mescolare bene.
  3. Applicare la miscela ai fili.
  4. Riscalda il cappuccio.
  5. Attendi 2 ore.
  6. Lavati i capelli con lo shampoo.
  7. Per approssimare il momento della tintura dei capelli, ripetere questa procedura ogni giorno.

È importante! La maschera di kefir e lievito non solo lava via l'henna, ma rafforza anche le radici, ripristina la struttura dei fili e accelera anche la loro crescita.

Numero di ricetta 4. Con sapone

Tra gli strumenti più efficaci e prontamente disponibili, con l'aiuto di cui puoi lavare rapidamente l'henné dalla testa di capelli, è il solito sapone da bucato. Essendo alcalino, apre le squame dei capelli e promuove il lavaggio rapido del pigmento rosso. Per accelerare il processo, sostituire lo shampoo con una saponetta e lavare i capelli per diversi giorni di seguito.

Suggerimento: Questo strumento è molto asciutto, quindi dopo averlo usato, non dimenticare di prendersi cura dei tuoi capelli con l'aiuto di preparati nutrienti e idratanti - sieri, maschere, balsami, liquidi, ecc.

Numero di ricetta 5. Con panna acida

  1. Applicare la panna acida in modo uniforme su tutta la lunghezza.
  2. Copriti con un berretto.
  3. Aspetta almeno un'ora.
  4. Lavare i fili con lo shampoo.

È importante! Questo metodo non rimuoverà completamente l'henné, ma attenuerà il colore rosso e con il suo aiuto avrà successo. Inoltre, con l'aiuto della panna acida, puoi organizzare una cura completa per i capelli danneggiati e danneggiati.

Consigli per lavare via il colore dell'hennè prima della tintura dei capelli:

Numero di ricetta 6. Con alcol e olio medici

  1. Inumidire una spugna da cucina pulita con alcool medico.
  2. Asciugarsi i capelli, inumidendo molto forte.
  3. Attendere 5-7 minuti.
  4. Applicare olio vegetale sulla parte superiore.
  5. Isolare la testa con un berretto.
  6. Quanto mantenere questo strumento? 40 minuti sono sufficienti
  7. Lavare i fili con lo shampoo. Si consiglia di scegliere il tipo di grasso per capelli.
  8. Ripeti la procedura quasi ogni giorno - entro la fine della settimana non ci sarà traccia di henné.

Suggerimento: Dopo aver usato questi prodotti, la tintura chimica per capelli non richiederà molto tempo. La cosa principale è attenersi alla ricetta ed eseguire queste procedure regolarmente. Per affidabilità, puoi combinare diverse ricette.

Ricette più efficaci per lavare lo sguardo all'henné qui!

Come scegliere la vernice giusta?

Per i capelli che vengono pre-tinti con l'henné, è meglio applicare senza composizione di ammoniaca - è meno traumatico e raramente dà un effetto inaspettato. Per non sbagliare, applicare questo prodotto su un filo sottile e controllare il risultato. Se il nuovo colore dei capelli è adatto a te, sentiti libero di procedere con l'applicazione di pittura su tutta la testa.

Tra le migliori marche includono:

Certo, dopo che l'henné non può diventare immediatamente una bionda. Si consiglia di tingere sui toni scuri: castagna, caffè, cioccolato, nero, ecc.

È importante! La prima colorazione dopo l'henné consente solo i capelli tinti. Un bel colore apparirà solo dopo la seconda sessione.

Speriamo che questi piccoli accorgimenti ti consentiranno di tingere i capelli dopo l'henné senza problemi e recuperare la tua precedente bellezza.

Vedi anche: come scegliere e usare te stesso una tintura per capelli professionale (video)

Caratteristiche e complessità della colorazione dei capelli dopo l'henné

Sempre più spesso, nel campo delle donne cadere in tinture naturali. Particolarmente popolare da molti anni utilizza una composizione a base di foglie di lassodia. È venduto sotto il nome di henné, è di origine indiana, persiana o iraniana. Qualsiasi sfumatura può essere ottenuta dall'applicazione del rimedio - dal rosso brillante al castano scuro o anche nero, se si utilizza ulteriormente la basma. In alcuni casi, il risultato non è soddisfatto con i loro proprietari o si annoiano rapidamente. Si pone una ragionevole domanda se i capelli possano essere tinti dopo l'henné.

Ragioni per i fallimenti

Utilizzare immediatamente dopo coloranti chimici resistenti all'hennè non può. La composizione della polvere ricavata dalle foglie di Lawson, include il pigmento arancione. Si attiva quando combinato con l'acqua, in particolare - acidificato. Scendendo sui capelli, le particelle colorate sono incorporate nella cheratina naturale dei capelli, che li aiuta a stabilirsi saldamente.

L'ammoniaca fa parte delle vernici permanenti. È una sostanza chimica potente che reagisce con l'henné o il pigmento basma. Il risultato di questa interazione potrebbe essere fondamentalmente l'opposto del desiderato.

Ad esempio, le sfumature possono apparire come segue:

  • L'alleggerimento, l'evidenziazione o la colorazione in tonalità chiare conferiscono una palude sporca o un tono viola.
  • Quando si usa il colore dello zenzero si può ottenere una pettinatura verdognola.
  • Il tentativo di dipingere l'henné con il colore nero darà un tono maculato irregolare, che al sole si distinguerà per il marrone scuro.

Un netto cambiamento di colore dopo l'applicazione di una tinta naturale non solo conferisce sfumature inaspettate, ma anche una colorazione irregolare. Ciò è dovuto alla fissazione del pigmento vegetale nello strato di cheratina dei capelli. A causa della maggiore densità del rivestimento esterno, le particelle artificiali semplicemente non possono penetrare in profondità nelle ciocche.

Quanto tempo aspettare?

Eppure, quando si può tingere i capelli dopo l'hennè? Gli specialisti hanno opinioni diverse su questo. Alcuni consigliano di attendere fino a quando i ricci tonici non sono completamente tagliati. Questo ha senso, perché col tempo il pigmento della pianta non viene lavato, ma semplicemente si scurisce, così quando viene a contatto con i composti dell'ammoniaca può manifestarsi.

Altri parrucchieri consigliano di aspettare un paio di mesi perché l'ombra perda la sua luminosità. E 'meglio applicare dopo che i fondi bezammiachnoy o tonici. Non penetrano nelle strutture profonde delle serrature e non entrano in una reazione chimica con l'henné.

Tuttavia, le prime volte il nuovo colore non durerà a lungo. Col passare del tempo, le particelle artificiali sposteranno la pianta e il loro tempo durerà.

Tipi di capelli

Importante è il tipo di capelli, se stiamo parlando di ridipingere dopo l'henné. Il fatto è che il pigmento dura più o meno a seconda della struttura dei fili. Per capire cosa preparare attentamente esaminare i capelli e le seguenti informazioni:

  1. Se hai fili lisci e sottili, sarà molto difficile lavare il pigmento arancione. Su tali riccioli, è tenuto particolarmente saldamente.
  2. È estremamente indesiderabile ridipingere i capelli biondi e chiari immediatamente dopo l'henné in biondo. Le particelle di colore vegetale sono saldamente incorporate nei capelli, quindi al posto di un grano tenero o di un color cenere freddo, puoi ottenere verde, palude o viola.
  3. Le ragazze dai capelli rossi e le donne dai capelli castani saranno le più facili da rimuovere dall'ombra di rame. Nella loro struttura, è incorporato fragile.
  4. I proprietari di capelli crespi e porosi possono rimuovere il pigmento rosso molto più velocemente. Lo strato di cheratina dei loro ricci è allentato, perché le particelle colorate sono fisse in esso liberamente.
  5. I proprietari di lunghi filamenti leggeri devono valutare molto bene la loro decisione sulla colorazione con l'henné. È probabile che le loro serrature saranno ridipinte solo dopo aver tagliato tutti i capelli precedentemente trattati con Lawsonia.

Siate pronti a fare in modo che non tutti i parrucchieri intraprendano la colorazione con composti di ammoniaca dopo prodotti naturali.

L'applicazione dell'henna o del mago Basma deve essere avvertita, anche se sono trascorsi più di due mesi. In alcuni casi, anche questa volta non è sufficiente per sbiadire il pigmento vegetale e la sua neutralizzazione.

Mostra colore

A giudicare dalle recensioni di stilisti e ragazze che hanno usato l'henné, è possibile accelerare lo spostamento del tono di rame dai capelli con l'aiuto di alcuni mezzi. Se hai bisogno di un risultato del 100%, è meglio contattare il salone dove sarai decapitato. Questa procedura, la cui essenza è di spingere il pigmento precedentemente introdotto dai ricci.

Ci sono anche opzioni più economiche per il lavaggio. Crea una composizione che rimuova il rosso, puoi a casa. Prepararsi a garantire che dopo la prima applicazione della tinta all'henné non scompaia, per ottenere il risultato desiderato, è necessario eseguire diverse procedure con un intervallo di 4-6 giorni.

Nel mezzo, è necessario prendersi cura dei capelli, spremere con l'umidità e ripristinare i componenti con l'aiuto di maschere.

Per capelli grassi

Diluire tre cucchiai di argilla cosmetica blu con kefir o yogurt grassi fatti in casa. Il latte pre-fermentato viene riscaldato a bagnomaria. Combiniamo i componenti in modo che la consistenza della maschera assomigli a una spessa panna acida. Facciamo un quarto d'ora. Applica per pulire i fili dalla radice alla punta, puoi usare un pennello. Mettiamo un sacchetto di plastica sulla testa, sopra lo scaldiamo con un asciugamano. Lavare i residui con acqua tiepida dopo 20 minuti.

Lo spostamento del colore si verifica a causa dell'azione degli acidi lattici presenti nel kefir. Rimuovono con attenzione il pigmento e allo stesso tempo saturano le ciocche con sostanze utili. Inoltre, la maschera fa fronte all'eccessivo contenuto di grasso del derma, pulisce i pori e regola le ghiandole sebacee.

Per fili normali

Mescolare un tuorlo con 50 ml di brandy. Interrompere con attenzione la composizione con una frusta. Applicalo sui capelli lavati dalla radice alla punta. Mettiamo un berretto riscaldante con cuffia per la doccia e asciugamani, lasciamo la maschera per 20 minuti. Lavare con acqua tiepida. Se l'odore di alcool non scompare, eseguiamo l'ultimo risciacquo con l'aggiunta di un paio di gocce di etere di agrumi.

I prodotti contenenti alcool si adattano ai pigmenti artificiali. Rafforzano anche le radici dei capelli e innescano la loro crescita, perché accelerano la circolazione del sangue nel derma. Il tuorlo nutre i fili con componenti benefici e contribuisce alla loro rapida rigenerazione.

Tuttavia, si ricorda che questo strumento non può essere utilizzato se c'è qualche danno o eritema sul cuoio capelluto.

Per i ricci secchi

Mescolare un cucchiaio di oliva, bardana e olio di ricino, riscaldando a bagnomaria. Introdurre un cucchiaio di miele liquido e un tuorlo d'uovo, mescolare bene. Applicare su ciocche pulite, è meglio lavarle con uno shampoo detergente profondo in modo che le scaglie di riccioli si rivelino. Scaldiamo la testa, laviamo via i resti del prodotto dopo tre ore con uno shampoo delicato.

Gli esperti consigliano l'uso di oli per tutte le ragazze che soffrono di eccessiva secchezza dei capelli. Saturano i fili con componenti benefici, combattono contro il desquamazione e l'irritazione del cuoio capelluto, accelerano la crescita dei ricci, promuovono la rigenerazione del collagene e dell'elastina. Inoltre, la maschera rimuove delicatamente i pigmenti all'henné.

Risciacquo acetico

In un litro di acqua calda, aggiungi due cucchiai di aceto di sidro di mele. Versare la miscela nel bacino. In esso è necessario immergere i fili lavati e tenere premuto per 7-10 minuti. Successivamente, sciacquare i capelli con acqua pulita, applicare un balsamo nutriente.

Il risciacquo con acqua acidificata dà il risultato dopo 3-4 sessioni. Noterai che il colore infuocato svanisce gradualmente e le ciocche diventano morbide e setose.

Questa azione assicura la presenza di acidi della frutta nell'aceto. Rimuovono il pigmento e chiudono le squame, rendendole lisce. Tuttavia, si noti che questo strumento ha proprietà di essiccazione.

Raccomandazioni generali

Come tingere i capelli dopo l'henné? Se vuoi evitare ogni sorta di sorprese con sfumature, è meglio contattare un esperto master che ti aiuterà a scegliere l'opzione migliore per la procedura.

Non rischiare di schiarire o evidenziare, perché il risultato può essere completamente inaspettato. È più sicuro sovrapporre il rame alle tonalità più vicine allo schema di colori naturali.

Considerare anche le seguenti sfumature durante la preparazione della procedura:

  • Shampoo per la pulizia profonda o per la cura dei capelli grassi aiuterà a lavare rapidamente il pigmento rosso. Tuttavia, rivelano le squame dei capelli e li asciugano.
  • Dopo ogni shampoo, utilizzare risciacqui naturali con proprietà schiarenti. Farà un decotto di camomilla o di ortica, acqua, acidificata con succo di limone o aceto di sidro di mele.
  • Prima inizi il processo di lavaggio del henné, più possibilità hai di rimuovere la quantità massima di particelle pigmentate. Nel corso del tempo, sono molto saldamente integrati nei riccioli e li rendono completamente quasi impossibili.
  • Qualsiasi mezzo per decapitare (casa o salone) fili secchi e cuoio capelluto. Tra le procedure per la rimozione del colore, assicurarsi di creare maschere nutrienti e idratanti.
  • Prima di applicare nuove formulazioni, testare le allergie. Applicare una piccola quantità del prodotto al polso e attendere 20 minuti. Se non ci sono arrossamenti, prurito, gonfiore e altre reazioni negative, puoi usare una maschera.
  • Per la cura dei capelli usare cosmetici professionali. Ripristinerà rapidamente le strutture danneggiate dopo il lavaggio.

Se decidi ancora di dipingere con l'henné, scegli prodotti di qualità. Presta attenzione alle merci di "Lash". La composizione comprende non solo Lawson, ma anche caffè, estratti di ortica e altre sostanze benefiche. Dall'uso di questo strumento, i riccioli non si asciugano, ma l'ombra è calma e profonda. Il prodotto viene venduto sotto forma di piastrelle con una bella goffratura, prima dell'uso deve essere macinato su una grattugia.

Trarre conclusioni

Dopo la colorazione con l'henné, il risultato potrebbe rivelarsi completamente diverso da quello che ti aspettavi. Il pigmento vegetale si manifesta in modi diversi sui fili di ogni donna, come evidenziato dalle foto di ragazze che hanno osato cambiare l'ombra con l'aiuto di lonsonia in polvere. Non affrettarti a bloccare immediatamente il colore con mezzi permanenti, in modo da esacerbare la situazione. Usa le formulazioni professionali o domestiche per rimuovere il tono di rame e solo dopo continua gli esperimenti.

Un approccio competente alla decamping ti consentirà di eliminare delicatamente e delicatamente l'ombra indesiderata e ripristinare i capelli.

Vale la pena di tingere i capelli? Quanti capelli possono essere tinti

contenuto

Ogni donna si trova di fronte al fatto che deve solo tingersi i capelli. Alcuni dipingono sui capelli grigi, altri semplicemente non amano il loro colore naturale. Certo, tu stesso sei ben consapevole del fatto che è necessario tingere i capelli, in particolare qualcuno che ha una radice dei capelli molto forte e visibile. Fai una domanda, quanto spesso puoi tingere e ridipingere i tuoi capelli? Poche ragazze possono crescere i capelli molto lentamente, quindi la colorazione dei capelli può ridursi al minimo. Ma per quanto riguarda il resto delle ragazze che hanno i capelli che crescono velocemente? Come sai, i prodotti per la tintura dei capelli sono molto diversi e devi scegliere il prodotto giusto per i tuoi capelli. Ecco alcuni di quelli che probabilmente conosci.

Forse allora almeno qualcuno ha bisogno di dipingere? L `ORALE, Preferenza di recital, 5.43 Ambra di rame del Kenya. Direttamente dal barattolo!

Forse allora almeno qualcuno ha bisogno di dipingere? L `ORALE, Preferenza di recital, 5.43 Ambra di rame del Kenya. Fresco! Se vuoi dipingere rame su rame non c'è nulla di terribile, ho dipinto, ma se vuoi schiarire il tono le conseguenze sono imprevedibili.

Sono più preoccupato per le conseguenze del tipo di perdita di capelli, i cambiamenti nella loro struttura. Non avvisare di questo fatto? Solo affari, sei stato dipinto dopo l'henné e normale? e dopo che ora?

Ho dipinto la mia faccia dopo l'henné con la tintura rossa di Lasha Loreal biondo scuro. è stato terribile che il campo verde. il mio colore è biondo chiaro. Ci sono voluti circa 2 settimane. ryzhina ritornò. la vernice sembrava svanire. La prossima volta proverò a prendere un tono più brillante.

Alcuni aspetti che devi sapere prima della colorazione dei capelli all'henné

  1. L'henné appesantisce i capelli! Questo è vero, quindi se sogni dei capelli voluminosi, è meglio dipingerli non più di 1 volta in 2-3 mesi. Mi sono tinto i capelli ogni 3 settimane e ho perso molto volume.
  2. L'henné asciuga leggermente i capelli. Mi sono consultato con molti fan della tintura per capelli all'henné, e alcuni hanno riferito che non hanno riscontrato questo problema. Pertanto, suppongo che tutto dipenda dalle caratteristiche individuali. Tuttavia, per evitare l'essiccamento, aggiungere al composto burro o tuorlo d'uovo. Ho provato molti oli e posso condividere le mie opinioni. Bardana - troppo grassa e scarsamente lavata dai capelli, inoltre molte persone notano che oscura il colore. L'oliva idrata bene, ma personalmente non mi piace il suo odore sui capelli. Il mio preferito è l'olio di cocco. Non ha quasi nessun odore, è ben lavato e dopo di esso i capelli sono molto morbidi. Pertanto, consiglio di mescolarlo con l'henné!
  3. L'henné arrossisce prima o poi. Se ti piace questa sfumatura di capelli - niente da temere. Ma se non vuoi che la rossa sia rossa, ci sono diverse opzioni:
  • ridurre il tempo di tingere i capelli: per la luce e il biondo - non più di 5-7 minuti, questo è sufficiente per dare una luce discreta rossa, per castagna - non più di 15 minuti, per il buio - non più di 20.
  • Se tingi i capelli con l'henné per la prima volta, prenditi il ​​tuo tempo e inizia con brevi periodi di tempo. Ricorda: con ogni nuova colorazione il pigmento nei capelli si accumula e il colore diventa più intenso.
  • Utilizzare prodotti che diluiscono Lawsonia.

In una situazione in cui ti trovi, hai solo 2 opzioni. O stai aspettando che crescano filamenti color henné e li tagli senza pietà (dovrai aspettare molto a lungo, ed è molto penoso tagliare), e solo dopo fai tutto quello che vuoi con i tuoi capelli - vuoi essere bella, vuoi arricciarti, o... tu devi lavare l'henné dai tuoi capelli Quest'ultimo, infatti, è abbastanza semplice, se sai come e come fluire. Torna al contenuto ↑

Come lavare l'henné dai capelli

È possibile sbarazzarsi di una tonalità rossa, ma è necessario?

Detergente all'hennè, principi di base

L'olio caldo viene applicato su tutta la tela di capelli per un'ora. Un tale impatto aiuterà a restituire la tonalità originale dopo 10-15 procedure.

La composizione ottenuta da un litro di acqua e 25 ml di aceto al 9%, i capelli sciacquati tre volte a settimana. Dopo che il primo uso del paralume di rame inizierà ad andare.

Le maschere più popolari per lavare l'henné:

Fai attenzione. L'unico inconveniente della maschera di aceto è la sua capacità di asciugare i capelli e il cuoio capelluto. Pertanto, è estremamente importante fornire loro del cibo aggiuntivo, usando i balsami appropriati per questo. O maschere, anche cotte secondo le ricette popolari.

Miscela di kefir-lievito

Per preparare questa miscela è necessario:

  • prendi un bicchiere di kefir;
  • riscaldarlo a temperatura ambiente;
  • sciogliere circa quaranta grammi di lievito;
  • mescolare;
  • lasciare riposare in un luogo caldo per 10-15 minuti;
  • distribuire su capelli;
  • lavare dopo due ore.

Kefir e lievito: un ottimo strumento

Questa miscela può essere utilizzata anche quotidianamente - tale uso frequente non danneggerà i capelli. La cosa principale è che hai abbastanza tempo e desiderio per procedure così frequenti.

Sapone da bucato

Tinture per capelli dopo l'henné normale

L'henné indiano ordinario migliore di tutti gli altri è adatto per colorazione supplementare di capelli. Tuttavia, questo non si applica alla completa riverniciatura, ma a evidenziare, sbiancare e dipingere i singoli fili. La tintura completa dei capelli dopo la pittura all'henné comporta gli stessi rischi dell'utilizzo di un henné iraniano o incolore.

I parrucchieri di solito rifiutano di ridipingere i capelli delle donne che hanno usato l'henné meno di un mese fa. C'è la percezione che anche la permanente sia impossibile, ma questo è un errore: dopo l'henné indiano, è ancora possibile creare un'acconciatura complessa. È importante rivolgersi a uno specialista esperto che non ha paura di affrontare una questione così complicata.

Come puoi portare l'henné?

Se non vuoi rischiare e metti la vernice sopra l'henné, dovresti aspettare che si lavi da solo. Tuttavia, solo aspettare è veloce ed efficiente come rasare i capelli tinti completamente e ridipingere i capelli già cresciuti naturali.

Lavare l'henné aiuterà la maschera di olio naturale, che dovrebbe essere riscaldata e applicata uniformemente sui capelli: dalla radice alla punta. Quindi raccogliere i capelli in un cappello e arrotolare con un asciugamano.

La maschera dovrebbe rimanere sui capelli per un'ora, rimanendo al caldo, quindi sarà necessario sedersi in una stanza ben riscaldata o riscaldare la maschera con un asciugacapelli. Dopo un'ora, la maschera deve essere lavata via, la procedura può essere ripetuta 2 o 3 volte a settimana, fino a quando l'henné è completamente lavato.

C'è un metodo più veloce, ma più rischioso. In un litro di acqua bollita si deve diluire un cucchiaio di aceto al 9%, quindi abbassare i trefoli lì per 10 minuti. Dopo la prima applicazione, il risultato sarà visibile, ma una tale procedura asciuga in modo significativo i capelli.

Il modo più veloce e più complicato per portare l'henné è una combinazione peculiare dei metodi precedenti. Il 70% di alcol deve essere applicato con una spugna sui capelli, attendere cinque minuti, quindi coprire la testa con olio vegetale.

Dopo, devi indossare un berretto di plastica e roteare la testa con un asciugamano. Dopo mezz'ora o 40 minuti, lavare a fondo i capelli con uno shampoo per capelli grassi. Dopo 2-3 applicazioni di henné completamente lavate.

Tinture per capelli dopo l'henné a Mosca

Per non dover correre il rischio e tingersi i capelli dopo l'henné, o provare a lavarli, puoi rivolgerti allo stylist image-maker Shcheke Tatiana, che si trova alla stazione della metropolitana di Zhulebino. Il personale esperto che lavora qui non ha paura di compiti difficili e ti aiuterà a tingere i capelli dopo l'henné. Nelle mani di parrucchieri e cosmetologi qualificati puoi sempre contare sul miglior risultato!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Posso tingermi i capelli dopo l'henné? - Salone di bellezza - Tutti insieme

Da Buttefly, 20/07/2006 02:21

  • Accedi per rispondere all'argomento.

73 risposte a questo argomento

Yuzala, ma non ha trovato un argomento simile. In generale, ho sentito che dopo aver dipinto con l'henné, non puoi tingere i capelli con un'altra vernice? Vero o no ?!

  • Nel tuo consiglio
  • 2.596 messaggi

Achchitozh non può essere? usando l'henné, prima di tutto infili i capelli, non li dipingi, perché è una fonte naturale di bellezza e densità dei capelli

Basta leggere sulla vernice in cui voglio dipingere, che non puoi usare, finché i luoghi dove hai dipinto crescono! Penso anche che sia possibile, solo all'improvviso non funzionerà!

Sono stato fortunato, grazie a Dio

Uso spesso l'henné non tanto per la colorazione quanto per il trattamento. lei si rafforza super. e costantemente dipinto loreal. anche tinta rossa. prende sempre. Dipinge settimane dopo 3 dopo aver tinto con l'henné e la chimica dopo l'henné, circa 3-4 mesi dopo quando è stato dipinto l'ultima volta. è venuto tutto da

Puoi rinforzare i capelli con altra erba (ortica, per esempio) o con una selezione di Pts una buona cosa. È meglio prenderti in una farmacia. Più economico, e il risultato è lo stesso della cabina.

  • Nel tuo consiglio
  • 1.218 post

perché dipingere, l'hennè stesso dà una bella tonalità ai capelli, e dai capelli di henné diventa sempre più forte e più spessa, e se aggiungi il succo di barbabietola all'hennè, sarà una bella tonalità per i capelli neri e marroni!

  • Nel tuo consiglio
  • 3,338 post

Voooot, è di nuovo il momento di essere dipinto con l'henné. Mi siedo e penso che sia più prezioso per me - anche il colore dei capelli o la chimica? Plin. all'età di quattordici anni è andata ai corsi nel settore dell'asciugacapelli. Alle primissime lezioni il nostro maestro... ci ha ripetuto..chut non ogni giorno. La tintura all'hennè non sarà presa... anche se visivamente lavata via da noi.. Perché?

Sì, perché.. mangia nella struttura dei capelli. L'unico modo per tagliare se vuoi cambiare radicalmente il colore. E dopo questo, trascorsi circa cinque anni, pensai che non avrei dovuto crederci da solo. essendosi dipinto con l'henné.. dopo aver atteso mezzo anno (come se fosse già stato lavato via).. preso e scolorito!

Quello che ho avuto per il colore... è solo uzhos. Conclusione. credi ai professionisti! E a proposito nei bazar.. e generalmente in generale troviamo il nostro vero henné. è quasi impossibile.

Tutto ciò che è venduto unas per 200 -500 tg.. questo non è henné.. e, di conseguenza, nessun beneficio da esso!

Colorazione dei capelli dopo l'henné | Vernici | I tuoi capelli

Non è consigliabile tingere i capelli dopo l'henné, poiché il risultato dopo l'applicazione di un pigmento colorante chimico potrebbe essere il più imprevedibile. Ad esempio, se vuoi rendere i fili molto chiari o biondi, puoi ottenere una sfumatura di palude.

E dopo aver usato i coloranti scuri, per ottenere una tintura irregolare, con alcuni riccioli, non avrà un attraente colore marrone-marsh. Una volta, dopo aver cambiato il colore dei capelli con l'aiuto dell'henné, poche persone rischiano di ripetere questa procedura, perché non sarà possibile produrre la colorazione dei capelli dopo l'henné nell'ombra desiderata nel prossimo futuro.

Inoltre, nessun parrucchiere intraprenderà il processo di tintura, poiché sa per certo che è una perdita di tempo. La polvere di henné si nutre così saldamente nella struttura del capello che non solo la pittura, ma anche il perming chimico, non viene successivamente assorbita.

Si scopre che c'è solo una via d'uscita, aspetta fino a quando i fili color henné crescono, quindi tagliali. E solo dopo, sarà possibile colorare a colori, qualunque cosa il tuo cuore desideri.

Ci vorrà molto tempo per aspettare, ma questo è se non si desidera utilizzare il nostro consiglio su come lavare l'henné. Se hai bisogno di colorare i capelli dopo l'henné, fai scorta di prodotti che saranno necessari per la procedura di lavaggio:

  • olio naturale (jojoba, cocco, mandorla, ecc.);
  • aceto;
  • alcool 70%.

Colorazione dei capelli dopo l'henné: raccomandazioni efficaci per il successo della procedura

L'henné è un colorante naturale che aiuta non solo a cambiare il colore naturale dei ricci, ma anche a curarli. Non sorprende che le donne utilizzino ampiamente questo dono della natura per cambiare la loro immagine, perché tale dipinto è considerato il più sicuro. Tuttavia, il colore mai ottenuto con l'henné può annoiarsi e le donne hanno il desiderio di lavare via questa tintura.

E poi ci sono delle domande logiche: dopo quanto si può tingere i capelli dopo l'henné con un agente chimico, e come influenzerà il loro colore, la struttura e l'aspetto generale nel suo insieme? Questo problema non nasce invano.

Colorare i capelli dopo l'henné è un compito difficile, ma può essere risolto. Ci sono segreti che aiuteranno a restituire il colore dei capelli precedente.

Dopotutto, tutti i mezzi di pigmentazione naturali richiedono un approccio speciale nell'allevamento. E per rispondere con precisione alle domande poste, è necessario capire in che modo le componenti di questo strumento agiscono sui riccioli e come si comportano i parrucchieri professionisti se ridipingono dopo questa colorazione naturale.

Azione all'henné quando si dipinge la testa

L'henné è una tintura naturale e tenace che tinge i capelli in toni rossi e cura i capelli.

Tale polvere è ottenuta dalle foglie di Lawsonia, un arbusto coltivato in alcuni paesi asiatici. Dipingere con esso è dovuto all'azione dell'elemento principale incluso nella sua composizione - lavson.

È impossibile prevedere completamente quale tonalità di riccioli sarà ottenuta quando si utilizza l'henné fin dalla prima applicazione. Come risultato della pittura, i fili possono diventare rossastri, rosso-arancio e rosso-marrone.

Sull'ombra dei ricci influiscono sulla loro porosità, tempo a disposizione, rispetto di tutte le regole di colorazione. Altri toni possono essere ottenuti se l'henné è mescolato con basma, caffè e un numero di altri coloranti. Questa informazione è descritta in dettaglio nell'articolo sulla tintura dei capelli all'henné.

In ogni caso, si rivelano tutti persistenti, difficili da dedurre. E il colore risultante sarà mantenuto per un tempo molto lungo.

Questo perché quando si dipinge il pigmento si accumula nella cuticola, e in cima si forma un film che protegge l'ombra risultante dalla distruzione. Cioè, nel tempo, la polvere di lavson tinta può sbiadire solo un po ', ma il loro colore completamente naturale non tornerà da solo, dal momento che il suo principio attivo è resistente all'ultravioletto, all'acqua e alla chimica.

Il pigmento all'henné penetra in profondità nella cuticola dei capelli, rendendo la colorazione resistente. Pertanto, prima di decidere su di esso, vale la pena di valutare i pro ei contro.

Pertanto, quelle donne che cambiano spesso e radicalmente le sfumature, sempre prima di applicare una tintura naturale, devono riflettere attentamente sull'opportunità o meno di fare un passo simile. In caso contrario, presto si troveranno ad affrontare il problema di come tingere i capelli dopo l'henné.

NOTA! L'uso diffuso della polvere di lavson si spiega con il fatto che questa colorazione naturale non solo consente di creare nuove note nel suo aspetto senza nuocere alla salute, ma anche di curare efficacemente i ricci. Se analizzi le sue proprietà utili in maggior dettaglio, allora sotto la sua influenza l'attività delle ghiandole sebacee è regolata, la formazione della forfora si riduce, la circolazione del sangue aumenta, i riccioli diventano più lisci, più forti e la loro lucentezza aumenta. Puoi leggere tutte queste qualità utili sotto il collegamento hennè per capelli.

Cosa succede sui fili color henné dopo l'esposizione a coloranti sintetici

Tingere i capelli con pettinature ordinarie dopo l'henné può dare un risultato imprevedibile.

È possibile tingere i capelli dopo l'henné con i coloranti sintetici e cosa si deve tenere in considerazione quando si ri-tinge? Anche i parrucchieri esperti raramente si impegnano a trasportare sostanze chimiche sui riccioli dopo che sono stati esposti a preparati di pigmenti vegetali. E non importa per quanto tempo è stata eseguita questa procedura.

Questo è spiegato da diversi fatti:

  1. La combinazione di Lawson e reagente chimico porta alle reazioni più insolite. Come risultato di questo i capelli possono essere arancione, verde e anche blu. Le garanzie per ottenere un tono particolare dopo l'applicazione di questo colorante non daranno alcun master.
  2. La maggior parte dei coloranti chimici all'henné possono trovarsi in modo non uniforme, e in alcuni punti i fili potrebbero diventare più scuri e più leggeri in altri. A volte, per ottenere il risultato desiderato, il parrucchiere deve dipingere il cliente più volte con i capelli dopo il trattamento con la polvere di laffson.
  3. La reazione chimica tra l'henné e i coloranti sintetici nella maggior parte dei casi peggiora la condizione dei capelli. Diventano più secchi, fortemente confusi e possono in seguito iniziare a cadere in grandi quantità. Nessun maestro vuole essere il colpevole di un simile risultato.

PRESTARE ATTENZIONE! Se il maestro risponde alla domanda su come tingersi i capelli dopo l'henné, non ci sono difficoltà in questa procedura, quindi, molto probabilmente, non ha esperienza in questo caso. In questo caso, è meglio contattare uno specialista più competente.

Lavare l'henné a casa

L'affilatura graduale delle punte coltivate è un modo efficace ma lungo per rimuovere l'henné dai capelli.

In generale, la tintura dei capelli di alta qualità dopo l'henné è possibile solo dopo che i fili recuperano il loro colore naturale. Tuttavia, è necessario molto tempo per la loro crescita, ma semplicemente potrebbe non esserlo per qualche motivo.

Quindi il modo più veloce per eliminare il tono rossastro è lavare i capelli con alcune soluzioni. Anche dopo, se necessario, è possibile applicare una vernice chimica.

Lo strumento professionale ESTEL aiuta a liberarsi rapidamente del pigmento dell'henné nei capelli.

A casa, puoi usare l'aiuto di quelle sostanze che possono sempre essere acquistate in farmacia o in un negozio. Rimuovere la vernice usando le ricette popolari favorevolmente la sicurezza. Ma hanno un aspetto negativo: puoi ottenere risultati solo in poche sessioni.

Per migliorare l'efficienza del lavaggio domestico, è consigliabile seguire questi suggerimenti:

  1. Riccioli prima di applicare la composizione di lavaggio all'henné non è necessario lavare.
  2. Le chiusure sciolte sono raccomandate per la prima volta inumidite con alcol a 70 gradi. Questa procedura fornisce una descrizione dei capelli in scala, che faciliterà la rimozione del pigmento.
  3. Il lavaggio preparato deve essere distribuito con cura e abbondantemente lungo i fili. Pertanto, il volume della miscela preparata deve essere disponibile.
  4. Dopo l'applicazione di maschere o sfregamento, la testa deve essere riscaldata con un polietilene, un fazzoletto o un asciugamano.
  5. Inoltre, si raccomanda di scaldare la testa per 5-10 minuti sotto il cofano con un asciugacapelli. Ciò migliorerà la penetrazione della composizione di lavaggio all'interno dei fusti dei capelli.
  6. Lavare la testa dopo il lavaggio con shampoo e un grande volume di acqua tiepida.

Quando decidi come tingere i capelli dopo l'henné con la vernice ordinaria, devi scegliere una delle ricette più efficaci per lavare le composizioni. Alcuni di questi sono descritti di seguito.

Olio di rimozione

Oli per capelli per lavare l'henné è meglio usare, a seconda del loro tipo.

Una maschera ad olio usata fino a tre volte alla settimana restituirà un'ombra naturale. La cosa principale è essere in grado di utilizzare correttamente questo dispositivo di rimozione.

Le istruzioni per la preparazione e l'uso dei lavaggi dell'olio sono le seguenti:

  1. Per prima cosa devi scegliere uno degli oli vegetali. Può essere come al solito girasole, oliva, mandorla, bardana.
  2. Successivamente, l'olio viene riscaldato a 37-40 gradi in un bagno d'acqua.
  3. Dopo che un liquido oleoso caldo è distribuito lungo l'intera lunghezza dei fili. Particolare attenzione è rivolta alle radici.
  4. Il tempo di sosta della maschera è di un'ora.
  5. L'olio viene lavato nel modo seguente: prima è necessario applicare lo shampoo sui capelli e solo dopo bagnare la testa con acqua. Questo approccio garantisce la massima adesione delle molecole di olio e shampoo, dopo di che è facilitato il lavaggio dei ricci.
  6. Inoltre, dopo aver applicato e rimosso il lavaggio, si consiglia di utilizzare acqua alla fine, acidificata con succo di limone o aceto di sidro di mele. Puoi anche usare altri balsami per capelli, che sono scritti in questo articolo.
ai contenuti ↑

Estrattore di lievito Kefir

La maschera di kefir e lievito per lavare l'henné dai capelli dovrebbe essere preparata da prodotti freschi immediatamente prima della procedura.

Questa ricetta è adatta per ricci di qualsiasi tipo. Puoi usarlo tutti i giorni fino ad ottenere il risultato desiderato.



Articolo Successivo
Come rendere i capelli non fluffed?