Perdita di capelli tossici


come mantenere la salute per molti anni

Quali malattie e condizioni dei peli cadono

Pubblicato da admin | Pubblicato il 22-01-2014

GRAVIDANZA, ALIMENTAZIONE E ALTRI SEGRETI DELLE DONNE

I cambiamenti ormonali e le interruzioni del corpo femminile influenzano significativamente i capelli.

I problemi dei capelli primari in ragazze sane possono essere nell'adolescenza. C'è una ristrutturazione del corpo e l'instabilità dello sfondo ormonale. Cattiva alimentazione (mancanza di vitamine), malattia, sovraccarico di allenamento, ciclo mestruale (con perdita di sangue mensile, il corpo perde il ferro necessario per i capelli). Se non stiamo parlando dello sviluppo parallelo di una malattia ormonale o di un'altra malattia, in molti casi la perdita nell'adolescenza passa. Per accelerare la soluzione del problema, è necessario assumere vitamine e preparazioni di ferro, riposare, praticare sport e camminare all'aria aperta.

Un altro problema con la perdita di capelli è associato all'uso di contraccettivi. Pur essendo protetto dalla gravidanza con l'aiuto di contraccettivi ormonali, i capelli hanno un aspetto eccellente, ma vale la pena prendersi una pausa nel prendere contraccettivi e i capelli cominciano a cadere pesantemente. Lo sfondo ormonale e la caduta dei capelli si interrompono presto se gli ormoni sono stati selezionati da un medico sulla base di test. Se gli ormoni vengono assunti senza un appuntamento, il periodo di recupero può essere lungo e, in questo caso, è necessario contattare uno specialista.

La causa della perdita di capelli e della fragilità nelle donne può essere un cambiamento ormonale nel periodo postpartum. Nel corpo di una donna incinta produce una quantità significativa di ormone estrogeno, che rafforza i capelli, rendendoli spessi e belli. Tuttavia, dopo il parto, la quantità di estrogeni diminuisce e con essa i capelli. Una complicazione di questa condizione è un aumento del livello dell'ormone - prolattina. In genere, questa condizione non dura a lungo e non richiede un trattamento speciale. Per diversi mesi, l'equilibrio ormonale tornerà alla normalità e i capelli diventeranno gli stessi di prima della gravidanza. Ma in casi eccezionali nel periodo successivo al parto può esserci un cambiamento nell'equilibrio ormonale, in conseguenza del quale i recettori per gli ormoni maschili saranno disinibiti (determinati per ereditarietà) e la perdita di capelli a breve termine si trasformerà in androgena.

Se prima della gravidanza la donna aveva un diradamento dei capelli nella zona fronto-parietale, allora il rischio di alopecia androgenetica è possibile e il medico prescrive pomate ormonali. Tuttavia, è possibile utilizzare tali strumenti dopo la fine dell'alimentazione e sulla prescrizione del medico!

Se sembra che i capelli cadano molto forte, allora è necessario controllare le condizioni della ghiandola tiroidea e anche fare un'analisi del livello di emoglobina.

Notevole fama sono vari prodotti cosmetici per la cura dei capelli basati sulla placenta. Ma i medici non hanno fretta di prescriverli alle mamme che allattano. Questi strumenti hanno un risultato rapido e potente, ma il pericolo risiede nell'attività ormonale manifestata.

Gli esperti consigliano di usare shampoo neutri quando si nutrono per lavarsi la testa, poiché mancano additivi aromatici che possono irritare la mucosa del bambino. È possibile aggiungere il tuorlo d'uovo, il miele, la camomilla e l'estratto di ortica a questi shampoo, inoltre è consigliabile fare maschere una volta alla settimana.

Anche il problema della caduta dei capelli può essere il periodo della menopausa, che si verifica a causa dell'eccesso di testosterone ormone sessuale maschile. In questo caso, il problema potrebbe non essere risolto da solo, perché le donne a questa età hanno molte malattie. Sindrome menopausale, ipertensione, condizione pre-diabetica e molto più complica la menopausa e spesso in combinazione con cambiamenti ormonali provoca la caduta dei capelli a lungo termine. Nei casi difficili, gli esperti consigliano la terapia ormonale, che deve essere tenuta sotto controllo (i farmaci adatti a una donna potrebbero non giovare all'altro e il terzo e fare del male).

INTOSSICAZIONE

I capelli hanno una maggiore sensibilità a vari fattori nocivi, perché nei follicoli piliferi c'è un alto tasso metabolico e una rapida divisione cellulare. L'intossicazione è una causa molto comune di danno ai follicoli piliferi. La conversazione può riguardare l'intossicazione alimentare, il lavoro nella produzione pericolosa o l'uso di cosmetici di bassa qualità. I capelli sono i primi a reagire alla presenza di una sostanza nociva. Le tossine possono accumularsi nel corpo a causa della compromissione della funzione di pulizia renale.

La perdita dei capelli con varie intossicazioni si manifesta in modi diversi. Possono cadere per tutta la testa, "strisciare in brandelli", e talvolta si osserva un assottigliamento delle sopracciglia e delle ciglia. Se i capelli cadono dagli scarti, o se tiri leggermente i capelli e sarà nelle mani, allora questa perdita si verifica a causa di avvelenamento da metalli pesanti. L'intossicazione prolungata con il bario e i suoi sali (contatto come risultato delle emissioni industriali nell'atmosfera e durante l'attività professionale) è caratteristica della perdita di capelli sulla testa e sulle sopracciglia. I sali di boro (che sono prescritti per la riabilitazione della cavità orale) possono causare l'assottigliamento dei capelli. Con queste intossicazioni, la caduta dei capelli inizia gradualmente.

Perdita di capelli significativa è osservata con avvelenamento da mercurio e bismuto. E ci sono anche fallimenti nel lavoro di diversi sistemi corporei: digestivo, cardiovascolare, urinario.

E il più rischioso per i capelli è il tallio. Solo pochi grammi di questa sostanza sono sufficienti per i capelli per alcune settimane a sinistra della testa.

Se si sospetta che il deterioramento dei capelli si sia verificato a seguito di intossicazione, è necessario contattare immediatamente un istituto medico e condurre test di laboratorio per determinare la tossina.

Prima di tutto, è necessario interrompere il contatto con la sostanza velenosa, quindi pulire il corpo dalle tossine e ripristinare la salute. I metodi sono determinati dal medico in base al veleno e al grado di danno agli organi e ai sistemi interni. Dopo la cessazione dell'esposizione alle tossine e la stabilizzazione delle funzioni corporee, la crescita dei capelli riprende.

Ci sono casi di perdita di capelli a seguito dell'uso di droghe. I farmaci, il cui uso può portare alla calvizie, sono utilizzati in cardiologia, dermatologia, ginecologia, terapia, psichiatria, ecc. Questi sono diuretici, antidepressivi, steroidi, farmaci per l'ipertensione.

Spesso la causa della perdita di capelli può essere l'assunzione eccessiva di vitamina A, perché l'assunzione di vitamine deve essere seguita da istruzioni e intervalli tra i corsi.

I capelli possono anche cadere dopo un certo numero di settimane e persino mesi dopo l'assunzione del medicinale.

Per il trattamento delle maschere raccomandate con bardana, aria, ortica.

MALATTIE INFETTIVE

Un'altra causa comune di perdita di capelli è una malattia infettiva. Molto spesso, la salute dei capelli è in pericolo dopo precedenti malattie accompagnate da febbre grave (influenza, scarlattina, tifo, polmonite). La ragione non è solo nell'indebolimento dell'immunità con le malattie infettive, ma anche nell'intossicazione infettiva dell'organismo. Questa intossicazione è associata ad avvelenamento dei prodotti di decomposizione dei batteri.

Di solito, i capelli cadono da 2 a 3 mesi dopo l'inizio della malattia, gradualmente e in modo uniforme su tutta la superficie della testa, e non ha confini chiaramente definiti, e non ci sono cambiamenti sulla pelle.

I capelli rimangono intatti e in un gran numero di pazienti i capelli ricrescono dopo un certo numero di mesi. Ma i medici raccomandano comunque di prendere le misure e non lasciare che il processo faccia il suo corso.

In caso di perdita di capelli post-infettiva, il trattamento deve essere mirato a combattere la causa stessa dell'infezione. Un buon risultato dà la terapia fortificante. Consumo consigliato di vitamine B1, B6, A e C, cibo ipercalorico. In rari casi, il medico può prescrivere preparati a base di metionina e arsenico.

Le soluzioni alcoliche, la corrente Darsonval (acquistabile qui), l'irrigazione con cloroetile, il massaggio della neve con acido carbonico sono prescritti per il trattamento locale.

MALATTIE DEGLI ORGANISMI INTERNI

Malattie lunghe e gravi possono causare perdita di capelli. I capelli che crescono sono più sottili. Tipica perdita ai templi. L'alopecia può verificarsi con asma, edema, malattie dell'intestino crasso, vie biliari e altre malattie.

La situazione è peggiorata dall'assunzione di farmaci, alcuni dei quali molto tossici. Anche con alcune malattie, vengono mostrate diete prolungate e la mancanza di micronutrienti nel cibo può avere un effetto negativo sui capelli. Prima di tutto, devi combattere la causa della malattia, e dopo il recupero, i capelli presto smetteranno di cadere.

Ma si raccomanda anche di usare maschere irritanti con pepe rosso e senape. Per migliorare la crescita dei capelli, strofinare la lozione da una miscela di infusione di radice di althea e decozione delle radici di elleboro nel cuoio capelluto 2 volte al giorno (per infusione, sono necessari 25 g di radice di althea schiacciata e 150 ml di acqua fredda).

Il medico può consigliare di strofinare la crema e l'unguento con corticosteroidi. E anche fisioterapia raccomandata - UFL, massaggio, ecc.

Ci sono casi in cui è necessario un intervento chirurgico per trattare una malattia. La chirurgia è un enorme stress per il corpo. Esperienze e anestesia hanno un impatto significativo sulla condizione dei capelli. A volte la causa della caduta dei capelli non è l'operazione stessa, ma i farmaci che il medico prescrive durante il periodo postoperatorio. Alcuni dei farmaci possono causare alopecia. 3 mesi dopo l'intervento, il fallout si interrompe.

Come trattamento, puoi usare maschere di kefir, miele, olio di bardana.

È utile risciacquare i capelli con un decotto di borsa da pastore. Per preparare è necessario versare 2 cucchiai di materia prima asciutta con 2 bicchieri d'acqua e portare ad ebollizione a fuoco basso. Quindi filtrare, diluire 2 litri di acqua tiepida e risciacquare. Applicare questo risciacquo con decotto preparato al momento 2 volte a settimana - 1 mese.

MALATTIE DEL SISTEMA ENDOCRINO

Spesso ci sono problemi con i capelli con diversi disturbi ormonali, che sono causati da malfunzionamenti del sistema endocrino. Prima di tutto, i capelli indicano che la salute non sta andando bene. Molto spesso, la perdita di capelli è associata a disfunzione della ghiandola tiroidea.

Quando la perdita dei capelli in ipofunzione (con ridotta funzionalità) avviene gradualmente, inizialmente non percepibile. I capelli cadono dappertutto.

Con l'iperfunzione (con funzione aumentata), si osserva calvizie focale, cioè la perdita si verifica in alcune aree della testa. Tali problemi sono osservati in metà dei pazienti con questa diagnosi. E su braccia, gambe, peli del torace diventa anche meno. Raramente le sopracciglia e le ciglia cadono. Quando l'iperfunzione cambia non solo il numero, ma anche la qualità dei capelli. Sono fatti opachi e sottili, come se fossero seccati o "bruciati". È necessario agire tempestivamente, altrimenti il ​​processo si concluderà con completa calvizie.

E nei pazienti con gozzo tossico diffuso, i capelli sono resi troppo morbidi, sottili e lisci. La perdita non è stata osservata in tutti i pazienti. Tuttavia, se la malattia non viene curata, dopo un po 'la condizione dei follicoli piliferi peggiorerà e sarà quasi impossibile ripristinare la normale crescita dei capelli.

Perdita di capelli significativa può scatenare il diabete mellito (causato dal pancreas) o uno squilibrio degli ormoni sessuali (spesso compare dopo un intervento chirurgico alle ovaie). Succede e la presenza di diverse malattie (anche ormonali), e influenzano i capelli insieme. Ad esempio, l'ipofunzione della ghiandola tiroidea può essere aggravata dall'anemia da carenza di ferro, e per i capelli questa combinazione non è l'opzione migliore. Se hai o hai avuto problemi con il sistema endocrino prima, devi consultare un medico. Prima di prescrivere il trattamento ormonale, è necessario sottoporsi a esami e test (livello di emoglobina, TSH, FSH, LH e progesterone il 16 ° giorno del ciclo). Il medico può prescrivere e altri test a seconda della specifica malattia.

Il trattamento è complesso e si basa su dati di ricerca. Dei farmaci che risolvono il problema dei capelli, di solito si consiglia il minoxidil, che dilatando i vasi sanguigni migliora l'apporto di sangue ai follicoli piliferi. Viene applicato sul cuoio capelluto e il dosaggio è determinato dal medico. A volte un buon risultato dà balsamo per i capelli "Aleran". E puoi anche fare maschere alle erbe e, in primo luogo, con l'ortica.

MALATTIE ONCOLOGICHE

Chemioterapia. Nessun altro gruppo di malattie causa tanti problemi come il cancro. Piuttosto, la ragione per i metodi di trattamento. La chemioterapia è spesso accompagnata da perdita di capelli. Le cellule dei capelli, come le cellule cancerose, si dividono molto rapidamente. E i farmaci anti-cancro hanno lo scopo di uccidere rapidamente le cellule maligne che si dividono. Purtroppo, insieme ai loro capelli e soffrire.

A volte sotto l'influenza della chemioterapia, la perdita dei capelli inizia all'inizio del trattamento e in altri dopo diversi cicli. Alcuni pazienti perdono completamente i capelli, in altri sono più magri e in altri praticamente non cambiano.

Diversi farmaci antitumorali influenzano i capelli in modo diverso. Alcuni influenzano significativamente la crescita, altri meno. E alcuni farmaci non hanno perdita di capelli tra gli effetti collaterali.

Nella maggior parte dei casi, dopo la fine della chemioterapia, i capelli vengono ripristinati, ma può differire per colore e struttura (ad esempio, diventare il più rigido o ondulato).

Molto dipende dalla cura dei capelli. Gli esperti raccomandano di non sovraccaricare i capelli con prodotti per lo styling, di rifiutare lavaggi frequenti e temporaneamente di colorare con vernici resistenti. Si consiglia inoltre di utilizzare una spazzola per capelli morbida e scegliere uno shampoo delicato.

I medici possono prescrivere il minoxidil, ma in questo caso non è possibile interrompere completamente il processo che è iniziato, ma è probabile che indebolirlo. Il ripristino completo dei capelli dopo la chemioterapia richiede sei mesi o un anno.

RADIOT TERAPIA. Con la radioterapia, i raggi X vengono utilizzati per distruggere le cellule tumorali. La maggior parte dei pazienti sbaglia a credere che qualsiasi tipo di terapia del genere porti alla calvizie. Tuttavia, questo non è il caso. Nella maggior parte dei casi, i capelli della testa ha rimane intatti. Le persone si sbagliano nel confondere la radioterapia con la chemioterapia (i farmaci chemioterapici vengono iniettati nel corpo). Inoltre, molto spesso i pazienti sottoposti a radioterapia subito dopo la chemioterapia. E in questo caso, gli effetti collaterali di questi 2 metodi di trattamento sono confusi. Tuttavia, durante la radioterapia, i capelli cadono nell'area irradiata. I capelli cadono quando la testa viene irradiata. La durata del periodo di perdita può essere diversa. La perdita dei capelli si fa sentire nell'area di irradiazione 2 settimane dopo la 1a sessione. Una settimana dopo, un altro pelo in questa zona cade completamente. Di solito i capelli crescono dopo 3-6 mesi dopo il corso della radioterapia. Sfortunatamente, molto raramente (quando si usano forti dosi di radiazioni), i capelli potrebbero non recuperare.

Per aiutare i capelli, trattare i capelli con cura. Non usare shampoo e prodotti per lo styling che possono indebolire i capelli. Dopo la caduta dei capelli, la pelle potrebbe essere più sensibile. Ha bisogno di cure e protezione speciali. È necessario proteggere il cuoio capelluto dal sole e dal freddo.

Alopecia tossica: sintomi, trattamento

L'alopecia tossica è una malattia in cui la caduta dei capelli è causata da effetti tossici sul corpo.

L'alopecia tossica si sviluppa sotto l'influenza di un certo numero di sostanze chimiche sul posto di lavoro, mentre si assumono determinati farmaci. La malattia può essere osservata quando al paziente viene prescritta una varietà di farmaci - citostatici, tireostatici, anticoagulanti, mercurio e antimalarici, tallio, borace, bismuto, tiocianato di potassio, con uso regolare di farmaci contraccettivi all'interno, ecc. 39 ° C e oltre. Tali febbri si osservano di solito nella febbre tifoide, nella brucellosi, nell'influenza, nella polmonite, nella tubercolosi e nella malaria.

sintomi

Nei pazienti con alopecia tossica, di regola, vi è un forte assottigliamento dei capelli. Ad esempio, dopo un grave attacco di febbre, l'assottigliamento dei capelli diventa evidente dopo 8-10 settimane. Non raggiunge la completa assenza di peli, ma a volte la calvizie è molto pronunciata.

Complicazioni. I pazienti possono avere complicazioni associate alla malattia di base, che ha causato alopecia tossica.

trattamento

Dopo la cessazione dell'esposizione ad un agente tossico, la caduta dei capelli si interrompe gradualmente e la loro crescita viene ripristinata.

prevenzione

Utilizzare farmaci solo sotto la supervisione di un medico, evitare l'esposizione eccessiva alle sostanze chimiche sul posto di lavoro ea casa, trattare prontamente le malattie infettive.

Perdita di capelli tossici

Capitolo 2 INOSSIDAZIONE

Poiché nell'area dei follicoli piliferi c'è un altissimo tasso metabolico e una rapida divisione cellulare, i capelli sono estremamente sensibili a vari fattori avversi. La perdita di follicoli piliferi a seguito di varie intossicazioni, purtroppo, è una causa molto comune di perdita di capelli. Può essere una questione di forte intossicazione alimentare, lavoro in industrie pericolose o utilizzo di cosmetici "bruciati". Il risultato è uno: i capelli sono uno dei primi a reagire alla presenza di una sostanza nociva. Succede che le tossine si accumulano nel corpo a causa del deterioramento della funzione di pulizia dei reni.

La perdita di capelli con varie intossicazioni può manifestarsi in modi diversi. Possono "gattonare", cadere su tutta la testa, e talvolta sopracciglia e ciglia notevolmente sottili. Se la perdita di capelli si verifica in mazzi o è abbastanza facile da tirare i capelli, e rimane nelle tue mani, abbiamo una perdita di capelli tipica dell'avvelenamento da metalli pesanti.

Gli scienziati sono ben consapevoli del sale di quali elementi agiscono sui capelli. Quindi, intossicazione a lungo termine con il bario e i suoi sali è caratterizzata da perdita di capelli sulla testa e sopracciglia. Il contatto con queste sostanze è possibile nei casi di emissioni industriali nell'atmosfera, così come durante le attività professionali. I sali di boro (che sono prescritti per la riabilitazione del cavo orale) possono causare un notevole assottigliamento dei capelli. Inoltre, la perdita di capelli con tali intossicazioni non ha un inizio acuto, ma graduale.

La perdita di capelli è osservabile con avvelenamento da mercurio e bismuto. E questo non è il peggiore dei sintomi. Ci sono fallimenti nel lavoro di diversi sistemi del corpo: digestivo, urinario, cardiovascolare. E forse i capelli più pericolosi sono il tallio. Solo pochi grammi di questa sostanza sono sufficienti per i capelli per alcune settimane a sinistra della testa.

Se sospetti che i tuoi capelli siano peggiorati a causa dell'intossicazione, dovresti contattare un istituto medico. È consigliabile condurre studi di laboratorio per determinare la tossina.

Indipendentemente dal tipo di sostanza velenosa che influenza la salute dei capelli, la prima cosa da fare è interrompere ogni contatto con esso. Fino al cambio di residenza e lavoro. Dopotutto, i capelli sono uno specchio della salute. E la loro perdita suggerisce che il corpo nel suo complesso soffre.

Quindi è necessario pulire il corpo dalle tossine e ripristinare la salute. Le forme e i metodi sono determinati dal medico in base al veleno e al grado di danno agli organi e ai sistemi interni. Con la cessazione dell'azione delle tossine e la normalizzazione delle funzioni corporee, la crescita dei capelli riprende.

Ci sono casi di perdita di capelli dall'uso di farmaci usati nella pratica terapeutica. Oggi sono noti più di un centinaio di tali droghe. I farmaci, che possono portare allo sviluppo della calvizie, sono ampiamente utilizzati nella pratica clinica di dermatologi, cardiologi, ginecologi, medici generici, psichiatri e medici di altre specialità. Questi includono pillole per ipertensione, diuretici, antidepressivi e steroidi. Anche la solita aspirina fin dall'infanzia può agire su alcune persone in modo simile!

Una frequente causa di perdita di capelli è l'assunzione eccessiva di vitamina A. Pertanto, i medici avvertono: assumere complessi vitaminici solo in conformità con le istruzioni. E tra corsi è necessario fare pause!

In generale, l'alopecia può verificarsi a seguito dell'uso di qualsiasi farmaco - molto dipende dalla reazione individuale del corpo a una particolare sostanza. Ma il più delle volte, la perdita dei capelli si verifica quando si assumono farmaci anticonvulsivanti, antidepressivi, neurolettici, citostatici (agenti che ritardano lo sviluppo e la riproduzione delle cellule di vari tessuti del corpo, compresi i maligni), bloccanti dei recettori beta-adrenergici (un gruppo di farmaci destinati ad abbassare la pressione sanguigna e trattare alcuni malattie cardiologiche).

Di solito nelle istruzioni per tali farmaci nella sezione "effetti collaterali" è indicato: alopecia. Se hai seriamente paura di una possibile perdita di capelli, consulta il tuo medico: forse il farmaco prescritto ha un analogo.

A proposito, succede anche che i capelli inizino a cadere dopo alcune settimane e persino mesi dopo l'assunzione del medicinale. Pertanto, se ci sono troppi peli sul pettine, ricorda: cosa hai trattato nel recente passato?

Come trattamento topico, si raccomandano maschere con feltro di bardana, ortica, marsh ayr. Inoltre, non è necessario preparare le materie prime asciutte con acqua bollente: una pappa di foglie e gambi freschi tritati può essere applicata al cuoio capelluto un paio di volte a settimana.

Perdita di capelli tossici

Come ogni altra malattia, la perdita dei capelli deve essere trattata, e mezzi esterni da soli non possono fare. E per trattare correttamente, è necessario determinare con precisione le cause della perdita di capelli. Allo stesso tempo, le cause della malattia dei capelli possono essere parecchio. Una delle cause della perdita è l'avvelenamento tossico del corpo. Darò esempi di tali avvelenamenti.

infettivo

Con grave intossicazione, la perdita di capelli anagen può svilupparsi, vale a dire. con l'inizio dello squilibrio ormonale.

La passione per la modellatura del corpo, che contiene sali di metalli pesanti e selenio, porta al deterioramento dei capelli, e dato che l'effetto principale dell'applicazione è raggiunto a causa di un risultato lassativo, l'assorbimento di vitamine e microelementi è compromesso. Pertanto, la perdita di capelli in questo caso è causata da avvelenamento cronico con sali di metalli pesanti e anemia.

Quali malattie causano i capelli sulla testa (15 malattie)

La perdita di capelli è un processo naturale. La durata della vita di un capello è di 3-4 anni, dopo di che viene sostituita con una nuova. Una perdita giornaliera di 40-50 unità è la norma, ma se la quantità viene superata, occorre prestare attenzione alla salute: è possibile che una persona soffra di una malattia che contribuisce alla perdita dei capelli in testa.

Cause di perdita di capelli

Le principali cause di perdita di capelli includono:

esterno

  1. uso eccessivo di asciugacapelli, ferri da stiro, stucchi e altri apparecchi per lo styling;
  2. danni ai capelli e al cuoio capelluto con spazzole per capelli rigide, spazzole, elastici rigidi;
  3. tintura, perm, estensioni dei capelli;
  4. uso frequente di vernici, mousse e altri cosmetici;
  5. sovraraffreddamento, l'influenza dei raggi UV.

interno

  1. lo stress;
  2. dieta;
  3. deterioramento dell'immunità;
  4. mancanza di vitamine;
  5. intossicazione del corpo;
  6. infezione;
  7. malattia renale, tratto gastrointestinale, ginecologia.

Malattie in cui i capelli cadono

Le malattie più comuni che stimolano la caduta dei capelli sono:

  • beri-beri;
  • l'anemia;
  • malattia della tiroide;
  • pancreatite e malattia del fegato;
  • diabete mellito;
  • cancro;
  • seborrea;
  • bradicardia;
  • ulcera allo stomaco;
  • osteocondrosi cervicale;
  • malattie infettive;
  • psoriasi;
  • malattia da radiazioni;
  • stress, disturbi nervosi.

beriberi

La carenza di vitamina porta a una cattiva circolazione del sangue, i follicoli piliferi non ricevono abbastanza ossigeno. Di conseguenza, i capelli diventano fragili, opachi e senza vita, il cuoio capelluto si sfalda, piccole piaghe possono apparire.

La vitamina C (migliora la circolazione sanguigna), A (rafforzamento e crescita dei capelli), B2 (rafforzamento delle radici), B5 (metabolismo), B12 (ossigenazione), F (struttura) sono di primaria importanza per la salute dei capelli.

anemia

Malattia della tiroide

Gli ormoni tiroidei T3 e T4 controllano la produzione di melanina, influenzano la crescita dei capelli e prevengono anche la morte delle cellule ciliate. Stimolano la divisione dei follicoli piliferi e prolungano la fase di crescita.

Pancreatite e malattia epatica

Il fegato è una specie di filtro che protegge il corpo dalle sostanze nocive. Quando il suo lavoro è disturbato, le tossine e le scorie si accumulano nelle cellule. Malattie del fegato portano a intossicazione alimentare del corpo, alterato metabolismo. Componenti utili non entrano più nelle cellule del tessuto, il metabolismo cellulare tra i follicoli fallisce.

Il fusto del capello è esaurito, i capelli diventano sottili, radi, e muoiono.

diabete mellito

Il diabete mellito è caratterizzato da alterate funzioni metaboliche, alto contenuto di zuccheri. Con questa malattia, la circolazione sanguigna si deteriora, il flusso sanguigno negli arti rallenta.

A causa della mancanza di ossigeno, i nutrienti non possono raggiungere i follicoli piliferi. Non c'è una buona alimentazione e i capelli diventano più deboli.

dysbacteriosis

Tumore al cancro

seborrea

I batteri interferiscono con il normale sviluppo dell'epidermide, si formano dei tappi grassi che non permettono ai follicoli di respirare. Le cellule morte vengono staccate, mescolate con sebo, rimangono sulla superficie della pelle sotto forma di fiocchi bianchi, formano la forfora.

La malattia è accompagnata da prurito e irritazione. La pelle è ferita, i capelli diventano fragili.

bradicardia

Ulcera allo stomaco

La malattia si verifica quando il cibo dello stomaco è rotto e un'ulcera si forma nella mucosa.

Osteocondrosi cervicale

La deformazione delle vertebre porta al pizzicamento dei nervi, provocando spasmi muscolari. Passando attraverso un tale muscolo, i vasi sanguigni pizzicano, impediscono il flusso di sangue al cervello e alla pelle. Ciò porta a una carenza di nutrienti nei follicoli piliferi e un'ulteriore perdita di riccioli.

Malattie infettive

Le malattie infettive comprendono le malattie veneree (sifilide, clamidia) e le infiammazioni fungine.

psoriasi

Le aree più comuni di localizzazione: la fronte, la parte posteriore della testa, la superficie sopra le orecchie, i divisori, nella parte inferiore del collo.

La psoriasi può verificarsi sotto l'influenza di altre malattie (malfunzionamenti del sistema endocrino, malattie gastrointestinali, seborrea), nonché a causa di cattiva alimentazione, cattive abitudini, mancanza di igiene. Questa infiammazione colpisce i follicoli piliferi, gli elementi dannosi cadono nella verga e i capelli iniziano a cadere.

Malattia da radiazioni

Questa malattia è una conseguenza della radiazione. Anche una piccola dose contribuisce all'indebolimento del follicolo e della conseguente alopecia.

Inoltre, le radiazioni hanno un effetto dannoso su tutto il corpo nel suo complesso, danneggiando il sistema nervoso, il tratto gastrointestinale e le mucose. Le funzioni ematopoietiche sono disturbate, l'ossigeno non entra nelle cellule ciliate. I follicoli muoiono.

Stress, disturbi nervosi

Prevenzione della caduta dei capelli

Per ridurre l'intensità della perdita di capelli, è possibile, seguendo semplici consigli:

  1. Se non è vietato dalla dieta, includere nella dieta quanto più possibile i prodotti che stimolano la crescita e il rafforzamento dei capelli: vitamine A e B, E, C, F calcio, ferro: pesce grasso, verdure verdi, legumi, noci, latticini.
  2. Rifiuta cibi grassi, fast food.
  3. Limita le cattive abitudini.
  4. Meno traumatizzazione della temperatura dei capelli e dei cosmetici.
  5. Usa shampoo con la composizione più naturale.
  6. Cura regolare: maschere, decotti, massaggio alla testa.
  7. Lavare i capelli non più di 3 volte a settimana.
  8. Trascorrere più tempo all'aria aperta.
  9. Fornire un riposo completo di 8 ore.
  10. Evitare situazioni stressanti, mantenere uno stato d'animo calmo.

Scuola di tricologia "Nautilus"

Perdita di capelli

9 pazienti su 10 che vengono dal tricologo, un medico specializzato nel trattamento di malattie dei capelli e del cuoio capelluto, lamentano la caduta dei capelli. In realtà, una maggiore perdita di capelli - il concetto è spesso soggettivo.

Secondo molte pubblicazioni, è noto che una persona può perdere fino a 100 capelli al giorno. Ma vediamo se questo è sempre il caso.

In primo luogo, le persone dalla natura possono avere in media da 50 a 150 mila capelli. Già sulla base di questo, anche nella norma, la quantità di capelli che cadono può variare di 3 volte in persone diverse. E se una persona ha meno capelli rimasti di quelli originariamente posati, allora gli "standard" di perdita saranno diversi.

Inoltre, si dovrebbe tenere presente che la quantità di capelli che cadono sarà completamente diversa se, per esempio, ti sei lavato i capelli ieri, oggi 10 peli cadranno (dal momento che la maggior parte dei capelli superati è stata lavata), e il giorno 5 dopo aver lavato i capelli, cadrai fuori 70 capelli. Pertanto, è abbastanza difficile calcolare la vera quantità di capelli che cadono, perché è anche necessario contare i capelli rimasti sul cuscino, sul pettine, sul colletto della giacca, nella rete del bagno, ecc.

Lo specialista può determinare l'intensità della perdita di capelli in modo più preciso calcolando il rapporto percentuale tra capelli nella fase di crescita e nella fase di perdita al microscopio. Tuttavia, per questo non dovrai lavarti i capelli per 7 giorni, e quindi almeno 50 capelli saranno tirati da diverse parti della testa. Quindi tali metodi non sono sempre applicabili. Eppure, le persone sono in genere in grado di determinare se la perdita di capelli è in realtà più intensa del necessario.

Quindi, se il fatto di aumentare la perdita di capelli è ovvio, è certamente necessario affrontare le cause di questa condizione. Conosciamo almeno 150 malattie direttamente correlate alla caduta dei capelli.

Classificazione della patologia della crescita dei capelli.

I. Alopecia non cicliche

1. Alopecia anogenica e androgenetica

2. deposizione di Telogen (cronica e acuta)

3. Perdita di capelli sintomatica

4. Alopecia tossica

5. Alopecia artificiale

6. Alopecia areata

8. Distrofia dei capelli

9. Alopecia congenita

II: alopecia rubino

III. ipertricosi

IV. Disturbi della pigmentazione

V. Processi tumori

L'alopecia (alopecia) è una perdita patologica di capelli sul cuoio capelluto, sul viso, meno spesso sul tronco e sulle estremità, risultante dal danneggiamento dei follicoli piliferi. I tipi più frequenti di alopecia sono androgenetici, diffusi e focali.

Senza soffermarci sull'esotico, discuteremo le principali opzioni più comuni. I tipi più frequenti di alopecia sono diffusi, androgenetici e focali.

Perdita di capelli diffusa

La perdita dei capelli telogen cronica si sviluppa spesso sullo sfondo di IRR, nevrosi, stress acuto e cronico.

La terapia per questo tipo di perdita si riduce a combattere gli effetti dello stress, ma va tenuto presente che l'uso di antidepressivi, come tale, porta alla caduta dei capelli.

I preparati di magnesio (Magnesia, Magne-B6) sono usati con successo, perché Sotto l'azione dello stress, si verifica l'ossidazione del magnesio, o meglio la sua saponificazione, si usano antiossidanti, metodi di terapia fisica, aromaterapia.

Perdita di capelli sintomatica

La perdita di capelli intensiva può essere spesso causata da qualsiasi malattia che si manifesta con febbre alta. In questo caso, improvvisamente, 2-3 mesi dopo la malattia, inizia la perdita dei capelli e dura 2-4 mesi.

Quasi allo stesso tempo è possibile la perdita di capelli post-stress. In questi casi, è importante capire che la perdita di capelli è impossibile il giorno dopo l'esposizione a un fattore negativo: i capelli hanno bisogno di tempo per passare dalla fase di crescita alla fase di perdita. Le frequenti rassicurazioni del paziente secondo cui "i miei capelli sono usciti il ​​giorno successivo dopo un disturbo o una malattia" sono infondati e sono associati a fattori rari da 2-3 mesi e, di norma, sono già stati dimenticati. Eppure, la perdita dei capelli è possibile a breve termine dopo l'esposizione a fattori avversi? Sì, se questi fossero "fattori oltraggiosi" - radiazioni, chemioterapia, avvelenamento da metalli pesanti. In questi casi, i capelli perdono la connessione con il follicolo, senza entrare nella fase di perdita, cadendo in fase di crescita.

Cause frequenti di perdita di capelli possono essere l'uso a lungo termine di alcuni farmaci, l'assunzione o la cancellazione di alcuni contraccettivi ormonali, traumi, aborto o parto.

Durante la gravidanza, per la maggior parte delle donne, la condizione dei capelli migliora, la quantità di capelli aumenta di circa il 10%, perché la loro caduta dei capelli è significativamente ridotta. Tali cambiamenti sono associati principalmente all'avvento della placenta, un altro organo che produce ormoni che favoriscono la crescita dei capelli. Ma più tardi, 2-3 mesi dopo il parto (o l'aborto), il rimborso arriverà: inizia la perdita di capelli intensiva, poiché hanno perso il trucco precedente. C'è un effetto di sincronizzazione della crescita e della perdita. La situazione è aggravata dal fatto che una donna non ottiene abbastanza sonno nel periodo postpartum, perde una quantità maggiore di vitamine e minerali e spesso si sviluppa una carenza di ferro.

In generale, la perdita di capelli nelle situazioni sopra procede favorevolmente, è solitamente possibile ripristinare il volume normale dei capelli, ma in alcuni casi è possibile il persistente decorso della perdita di capelli e quindi si deve parlare di un altro problema più serio: l'alopecia androgenetica.

Perdita di capelli insufficiente

In questo caso, le carenze di proteine ​​possono portare alla caduta dei capelli.

A proposito di questo tipo di carenza, possiamo giudicare dal cambiamento nel numero di albumina, linfociti, transferrina.

Spesso, la causa di carenze nutrizionali (ad es. Vegetarianismo) o problemi gastrointestinali, come la disbiosi (prima corretta), la fermentopatia, la colestasi.

In alcuni casi, non è neppure privo di significato introdurre la nutrizione sportiva proteica nella dieta del paziente e molte microelementosi sono anche un fattore scatenante per lo sviluppo dell'alopecia.

Come deficienza di ferro latente, (latente) nel corpo umano, e l'anemia è ovvia, sono una causa molto comune di perdita di capelli.

1. Gli interferoni causano una massiccia perdita di capelli (vedi meccanismi)

2. Neurolettici, antidepressivi, anticonvulsivanti (farmaci della psichiatria), tutti quelli che portano all'accumulo di serotonina.

5. Grandi dosi di vitamina A. Non è possibile utilizzare più di 1 mese anche per altre 2.!

7. Antipertensivi

La perdita dei capelli si sviluppa dopo 3 mesi, quando i capelli entrano nella fase telogen.

Toxic.

Si sviluppa, di regola, sullo sfondo di intossicazione con sali di metalli pesanti.

Con grave intossicazione, è anche possibile sviluppare una perdita di capelli anagen.

Cos'è l'alopecia androgenetica?

L'alopecia androgenetica è il tipo più comune di calvizie sia negli uomini che nelle donne: si ritiene che questo tipo di calvizie costituisca circa il 95% di tutti i tipi di calvizie. La calvizie ha sempre infastidito le persone e, naturalmente, è un problema sociale che offre un notevole disagio psicologico a un'enorme massa di popolazione. In generale, le statistiche dell'alopecia sono molto eterogenee. Quindi, gli uomini sono inclini alla calvizie nel seguente schema: all'età di 30, ogni terzo, a 50, ogni secondo e all'80, 80%. Un grande ruolo nella frequenza della calvizie appartiene all'etnos - per esempio, i cinesi si stanno calvando 2 volte meno spesso degli uomini del Caucaso, e ancora meno spesso la calvizie si trova nei rappresentanti della razza negroide. Per quanto riguarda le donne, il "taglio di capelli" rovina completamente i nervi del 20-40% delle donne. Data la prevalenza di scala dell'alopecia androgenetica (qui di seguito abbreviata in AHA), si può dubitare di quale sia la norma per una persona moderna.

Forse non quelli che trattiamo?
In generale, le persone non sono sole nel loro tragico destino: perdere i capelli. Lo stesso destino si abbatte su alcune specie di macachi e scimpanzé, sia maschi che femmine, e secondo le stesse leggi fisiologiche. Solo i primati da questo danno di più, perché diventano un modello per studiare i modelli di alopecia androgeno-dipendente.

A causa del fatto che negli ultimi anni la questione dello studio delle cause e del meccanismo di sviluppo di questa malattia è molto avanzata, è diventato possibile raggiungere il successo nel trattamento dell'alopecia androgenetica.

È ormai accertato che lo sviluppo dell'alopecia androgenetica è geneticamente determinato (la questione se un gene sia responsabile di questo o di più non è risolta). Questo tipo di calvizie si sviluppa a causa della maggiore sensibilità delle cellule del follicolo pilifero agli ormoni androgeni. È importante notare che il contenuto di androgeni (ormoni sessuali maschili) nel sangue è il più delle volte nell'intervallo di normalità.

In una forma semplificata, il meccanismo di sviluppo assomiglia a questo: sotto l'azione dell'enzima 5-alfa reduttasi, che si trova nelle cellule del follicolo pilifero e della papilla, il testosterone maschile dell'ormone sessuale viene convertito nell'ormone androgeno più attivo, il 5-alfa diidrotestosterone. Quest'ultimo penetra nella cellula e, a seguito di una serie di reazioni biochimiche, viola la sintesi delle proteine. Di conseguenza, vi è una diminuzione della dimensione dei follicoli con la trasformazione graduale di capelli duri in proiettile, e questa è una caratteristica caratteristica dell'alopecia androgenetica. Questo meccanismo è lo stesso sia negli uomini che nelle donne.

Nelle donne, l'AGA non dovrebbe essere considerata una malattia, ma solo una variante della norma genetica, se si sviluppa nel periodo post-menopausale, quando si verifica una diminuzione regolare dell'attività degli ormoni sessuali femminili e, di conseguenza, gli effetti degli androgeni iniziano a predominare.

La presenza di calvizie nelle ragazze adolescenti e nelle donne in età fertile deve sempre essere considerata una deviazione dalla norma. A differenza degli uomini, il diradamento dei capelli nelle donne può spesso essere un sintomo di alcune malattie: le ovaie, le ghiandole surrenali, la tiroide, l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria. Nei casi tipici, un esame può rivelare uno squilibrio degli ormoni sessuali, bassa funzionalità tiroidea.

Tuttavia, le deviazioni tipiche in background ormonale sono rilevate solo nel 10% delle donne con AHA. Condurre test ormonali altamente specializzati aumenta la frequenza di anomalie rilevabili fino al 50%. Eppure, nel restante 50% dei casi, non vengono rilevate anomalie nello stato ormonale, il che non contraddice la diagnosi di AHA. Dovrebbe essere chiaro che il ruolo decisivo nello sviluppo della calvizie non è giocato dal livello assoluto degli ormoni, ma dalla sensibilità dei follicoli piliferi ai livelli normali o elevati di androgeni.

Un frequente compagno della malattia è un basso livello di riserve di ferro (forme esplicite e spesso nascoste di carenza di ferro). Un'analisi chimica dei capelli rivela uno squilibrio di potassio / sodio, calcio / magnesio, cromo / manganese, zinco e selenio, che è carente di fosforo e potassio. L'AGA è spesso accompagnata da un aumento di untuosità dei capelli, seborrea. L'attività delle ghiandole sebacee è regolata da molti fattori, tra cui il sistema nervoso, endocrino, immunitario e persino il sistema digestivo ed escretore.

Tuttavia, gli stessi androgeni giocano un ruolo decisivo nel loro lavoro. Per quanto le ghiandole sebacee siano sensibili ai loro effetti, il cuoio capelluto sarà untuoso. È anche una caratteristica prevalentemente ereditaria. La seborrea è un frequente compagno di AGA, ma la pelle grassa non sempre porta all'alopecia - dopo tutto, solo le ghiandole sebacee possono essere sensibili agli androgeni ei follicoli piliferi potrebbero non percepirne gli effetti. In questo caso, la persona lamenterà l'aumento del contenuto di grasso della testa e dei capelli, ma non diventerà calvo.

Nelle donne, gli androgeni sono sintetizzati non solo nelle ovaie, ma anche nelle ghiandole surrenali, così come nella sintesi periferica: nella pelle, nei muscoli, nel tessuto adiposo.

Cioè, puoi avere un'iperandrogemia clinica, ma non avere alte concentrazioni nel sangue. La sua concentrazione nei tessuti è importante.

Una delle cause più comuni dei problemi endocrinologici nelle donne è l'ovaio policistico. Cioè, oltre allo studio dello stato ormonale, i dati degli ultrasuoni richiesti e la conclusione del ginecologo-endocrinologo.

La diagnosi microscopica di AZA è affidabile in presenza del cosiddetto polimorfismo dei capelli. ie i capelli hanno un diametro significativamente diverso.

Alopecia focale

Un altro tipo comune di calvizie è l'Alopecia Focale (Allevamento) (OA). In questa malattia, di solito improvvisamente, sullo sfondo della salute completa, una persona scopre accidentalmente una calvizie rotonda o ovale sul cuoio capelluto della testa. Nei primi giorni della malattia, ci possono essere zone arrossanti nelle zone di calvizie, con una leggera sensazione di prurito o bruciore. Sulla periferia dei fuochi, i capelli sono instabili, cadendo quando vengono tirati (zona di capelli sciolti). La malattia spesso procede in modo imprevedibile, dai casi di completa auto-guarigione al rapido sviluppo di gravi forme di calvizie.

Nei casi più gravi, i fuochi possono fondersi tra loro e formare ampie aree di calvizie, fino alla formazione del totale (completa assenza di peli sulla testa) o di alopecia universale, quando i capelli cadono su tutta la superficie del corpo. In tali casi, le unghie sono spesso colpite, strisce longitudinali e rientranze come un ditale sono rilevate su di loro.

Ci sono molte teorie che spiegano il meccanismo dello sviluppo di questa malattia. Ma, come sempre nella scienza, la presenza di molte teorie parla della mancanza di un singolo riconosciuto. Secondo recenti idee, la base della malattia è il conflitto del sistema immunitario e delle strutture dei capelli. I linfociti, cellule killer progettate per combattere organismi e tessuti alieni, attaccano il follicolo pilifero in via di sviluppo, scambiandolo per il nemico. Tali malattie sono chiamate autoimmuni, quando il sistema immunitario funziona contro il proprio. È dimostrato che questa malattia può avere predestinazione genetica nel 30% dei casi e provocare, cioè, Il punto di partenza è lo stress, malattie infettive, focolai di infezione cronica nel corpo, lesioni, interventi chirurgici, giardia o altri protozoi e vermi. In altre parole, tutti i fattori che potrebbero disturbare il sistema immunitario. Pertanto, lo stress mentale causa l'87% dei casi di OA.

DIAGNOSI.

5. Diagnostica del computer con l'aiuto di speciali programmi di elaborazione e salvataggio dei dati.

7. Analisi spettrale dei capelli (su roccia).

Dopo aver stabilito una diagnosi accurata basata su segni esterni, esame microscopico e chimico dei capelli, esecuzione degli esami del sangue necessari, possibili metodi strumentali di esame, viene elaborato un programma di trattamento completo.

TRATTAMENTO.

Il trattamento di aloezza dovrebbe essere differenziato, complesso e lungo.

La chiave del successo nel trattamento è la diagnosi corretta.
- È necessario lottare per la normalizzazione del peso corporeo, sia con eccesso e sottopeso, il sistema ormonale soffre, dal momento che nel tessuto adiposo si verifica una sintesi attiva di molti ormoni.
- Normalizza il bilancio dei minerali sotto il controllo delle analisi dei capelli sul contenuto di elementi chimici. Prima di normalizzare il bilancio dei minerali, evitare l'uso di complessi minerali, a causa della presenza di antagonismo tra molti minerali.
- È importante garantire un'adeguata saturazione del deposito e dei tessuti periferici con il ferro.
- Secondo indizi severi - per effettuare la correzione ormonale.
- Ampio uso di tecniche fisiche generali (correzione ormonale, sedativa, metabolica, immunocorrettiva) ed effetti locali.

Il trattamento esterno deve includere un complesso di agenti antiseborroici, antinfiammatori, antimicotici, esfolianti, tromboprimetici (nutrienti), antiandrogeni e vasodilatatori. Un gran numero di studi mostra un'efficacia relativamente elevata di farmaci contenenti minoxidil (Minoxidil, Regein, Rogain, Proksifen, testosterone), utilizzati esternamente, i cui risultati positivi, dopo 4 mesi di trattamento, sono del 26% (placebo-control-11%), e entro la fine del primo anno di trattamento, il 48% della crescita dei capelli studiata raggiunge un livello moderato. Un grave inconveniente del farmaco è la necessità di un uso costante e permanente, perché 3-4 mesi dopo la sua cancellazione, la perdita di capelli aumenta di nuovo.

Va sottolineato che l'alopecia androgena-dipendente, come qualsiasi altra malattia cronica, non può essere curata una volta per tutte, una cessazione completa della terapia può essere accompagnata in misura diversa dall'insorgere di recidive della malattia, che dovrebbe portare il paziente a una lunga lotta, trattamento, dopo aver raggiunto la remissione, è necessario selezionare i farmaci che sono convenienti da usare a casa, a basso costo e senza effetti collaterali gravi.

In molti casi, l'uso di prodotti derivati ​​da fitoestratti, oli vegetali, proteine, complessi vitaminico-minerali con effetto antiandrogenico, anti-infiammatorio ed estrogeno-simile può essere giustificato. I praticanti sono ben noti lozioni Revivogen, Chzhanguan-101, Krinagen, balsamo Satura-rosta, la linea italiana OPTIMA ".

Metodi di esposizione trofici ben combinati (Satura-crescita, Sistema-4) con sostanze irritanti - concentrato di Zhang-guan 101, droghe silicio-organiche, tinture alcoliche Dopo trattamento di successo, la recidiva della malattia non è esclusa. Le misure preventive dovrebbero essere applicate in presenza di esacerbazioni stagionali, per effettuare la correzione di agenti vitaminici, vascolari, antiossidanti.

TIPI DI PATOLOGIA DEL CAPELLO DEL CAPELLO

Il problema principale sono le doppie punte.

Le cause possono essere carenze di ferro, silicio, calcio, zinco,

Selena Un buon effetto cosmetico con questo problema è dato dall'uso di fluidi speciali che incollano i capelli stratificati.

Capelli spaccati
In realtà, i capelli lunghi più di 20 cm hanno il diritto di dividersi alle estremità. Il fatto che siano cresciuti a tal punto indica che hanno già circa un anno e mezzo. E per tutto questo tempo sono stati sottoposti a varie influenze traumatiche: almeno sono stati lavati, pettinati e non nascosti dal sole, e forse anche decolorati, tinti, arricciati: e, come sapete, qualsiasi effetto meccanico o chimico causa più danni alle punte capelli, perché sono rimossi dalle ghiandole sebacee, rispettivamente, peggio lubrificati e quindi più fragili rispetto ai capelli alle radici. Pertanto, più i capelli sono lunghi, maggiore è la probabilità che le loro estremità inizino a scindersi. La forza di un capello può dipendere dalla sua saturazione con calcio e silicio. Anche l'eredità conta. Quindi i capelli rossi e neri sono più forti dei capelli di sfumature chiare.

La divisione dei capelli è un problema medico solo se i capelli sono più corti di 20 cm o si scindono alla fine o alla base. Di norma, la causa di tali problemi deve essere ricercata nella carenza di alcuni oligoelementi (più spesso ferro e calcio), e anche che il corpo di una tale persona ha bisogno di proteine ​​e amminoacidi.

Con le doppie punte dei capelli lunghi, puoi "sbarazzarti" di te stesso. Il modo più radicale è quello di accorciare i capelli e cercare di ferire i capelli meno in futuro. Ancora meglio: accorcia i capelli con le forbici calde. Questo servizio non è disponibile in tutti i saloni di parrucchiere, ma gli sforzi per trovarne uno ripagheranno il centuplo, poiché tali forbici non solo tagliano la punta divisa dei capelli, ma anche la saldano, non permettendole di tornare presto in un pennello. Se la lunghezza dei capelli è cruciale, e non vuoi "cedere" a questo problema di un centimetro, saranno d'aiuto cosmetici speciali per le doppie punte. Tali preparati vengono applicati solo alle estremità dei capelli e non vengono lavati via. Il principio del loro funzionamento è piuttosto semplice: incollano insieme le fibre di una barra danneggiata, ma, naturalmente, solo per un po '.

Alcuni fraintendimenti comuni:

Le persone tendono ad associare i capelli che cadono con qualche influenza esterna - perm, colorante, shampoo mutante. E questo è più spesso un delirio, perché qualsiasi, anche le manipolazioni più traumatiche con i capelli possono peggiorare solo il loro aspetto - possono diventare noiosi, iniziare a rompere, ma questo porta alla vera perdita solo in casi isolati.

In caso di perdita di capelli, non si dovrebbe contare sull'aiuto di shampoo. Lui è solo un buon aiuto. Il compito principale di qualsiasi shampoo, anche quello su cui è indicato "anti-fallout" è quello di pulire i capelli e il cuoio capelluto, non può sostituire sieri speciali, oli e lozioni, che, a differenza dello shampoo, hanno una migliore capacità penetrante e possono essere a contatto con il cuoio capelluto per molto tempo.

Così, oggi c'è sia una diagnosi specializzata che un approccio moderno al trattamento delle malattie del cuoio capelluto, che permette al paziente di aiutare veramente a risolvere questi problemi, sembrerebbe, solo un piano cosmetico, ma che di solito ci dice sull'intero legame problemi esistenti.

Autore: Natalia Pushkina - medico tricologo.



Articolo Successivo
Trattamento efficace dei capelli contro la sezione trasversale e la rottura